Il centrocampo tradisce Pirlo, Conte si gode il bacio di Vidal

Il centrocampo tradisce Pirlo, Conte si gode il bacio di Vidal
di Salvatore Riggio
2 Minuti di Lettura
Domenica 17 Gennaio 2021, 23:10

Una festa a tinte nerazzurre a San Siro. La Juventus è ammutolita e crolla nello stesso stadio nel quale soltanto 11 giorni prima aveva inflitto al Milan la prima sconfitta in campionato. Invece, adesso è la squadra di Antonio Conte a imporsi con carattere e ad agganciare i rossoneri in testa al campionato, in attesa della gara di domani sera con il Cagliari. I bianconeri di Andrea Pirlo non danno mai la sensazione di poter vincere la partita. Anzi, appaiono anche intimoriti. Vanno in campo con il 4-4-2 ma Chiesa e Ramsey si fanno sovrastare, mentre Bentancur e Rabiot sono irriconoscibili. Addirittura Cristiano Ronaldo non riesce a essere decisivo. Da parte sua, l’Inter si gode Barella, migliore in campo dei suoi. Il centrocampista è una furia. Avvia l’azione del vantaggio crossando in area per Vidal, che beffa Danilo e insacca. Il cileno non esulta, ma era già finito nell’occhio del ciclone sui social per il bacio allo stemma juventino mentre, nella rifinitura ha abbracciato Chiellini, suo ex compagno di squadra proprio a Torino. I nerazzurri non si fermano e la Juventus barcolla, ma ringrazia Lautaro Martinez che si divora il raddoppio mandando sopra la traversa una respinta di Szczesny su una conclusione di Lukaku. Prima dell’intervallo il polacco si ripete su un altro tiro del belga. Nella ripresa la Juventus non riprende e finisce gambe all’aria quando Barella raccoglie un lancio di Bastoni e batte Szczesny. È festa nerazzurra, per almeno una notte in testa al campionato col Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA