Morte Johansson, Platini: «E' stato un grande leader nel calcio europeo»

Mercoledì 5 Giugno 2019
«Ho il cuore spezzato per la notizia della scomparsa di Lennart Johansson, un amico e una fonte inestimabile di saggezza e ispirazione: sarò per sempre grato di averlo avuto come presidente della Uefa quando sono entrato nell'organizzazione nel 2000». Queste le parole dell presidente della Fifa, Gianni Infantino, in ricordo dell'ex numero 1 della Uefa, Lennart Johansson, deceduto all'età di 89 anni. «Da allora, Lennart è sempre stato un modello di riferimento per la professionalità e, cosa più importante, per l'umanità», ha aggiunto il presidente della Fifa.

«Lennart Johansson è stato un grande leader nel calcio europeo. Ci siamo scontrati per la presidenza Uefa, ma è sempre stato corretto e mi ha supportato. E soprattutto, ha creato e lasciato in eredità al calcio mondiale una delle sue migliori competizioni: la Champions League». Così l'ex presidente del Uefa Michel Platini ha commentato la scomparsa del suo predecessore Johansson.

«La scomparsa di Lennart Johansson è una grave perdita per il calcio europeo e mondiale. È stato un Presidente innovatore che ha introdotto la Uefa in una dimensione moderna, una persona capace di difendere con orgoglio le sue idee ma anche di saper giocare di squadra. Desidero fare le mie condoglianze alla famiglia a nome di tutto il calcio italiano». Così il presidente della Figc Gabriele Gravina sulla scomparsa di Johansson.
Ultimo aggiornamento: 12:57


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma