Germania, Joachim Löw lascia la nazionale: addio dopo l'Europeo

Martedì 9 Marzo 2021
Joachim Löw lascia la Germania: non sarà più il ct dopo gli Europei

Gli Europei saranno l'ultimo torneo da commissario tecnico della Germania per Joachim Löw. La Federcalcio tedesca ha annunciato che il tecnico lascerà le redini della nazionale alla fine di Euro2020 che prenderanno il via nel mese di giugno. Il contratto del ct sarebbe scaduto il 31 luglio 2022: il rapporto quindi si interromperà con un anno di anticipo. 

Löw, 61 anni, è stato prima il vice di Klinsmann dal 2004 e poi ne ha preso il posto subito dopo i Mondiali del 2006, in cui la Germania venne eliminata in semifinale dall'Italia poi campione del Mondo. Con la nazionale ha vinto una Confederations Cup nel 2017 e un Mondiale nel 2014 (il quarto per i tedeschi), scrivendo una pagina indelebile di questo sport con il 7-1 rifilato al Brasile padrone di casa in semifinale. 

Löw: «Scelta consapevole, ma sono motivato per gli Europei»

«Faccio questo passo in modo molto consapevole, pieno di orgoglio ed enorme gratitudine, ma allo stesso tempo continuo ad essere molto motivato quando in vista degli Europei», ha commentato il ct. «Sono orgoglioso, perché è qualcosa di molto speciale e un onore per me essere coinvolto con il mio Paese. E perché ho potuto lavorare con i migliori calciatori per quasi 17 anni supportandoli nela loro crescita. Con loro ho avuto grandi trionfi e dolorose sconfitte, ma soprattutto tanti momenti meravigliosi e magici, non solo la vittoria del Mondiale 2014 in Brasile».

 

 

Ultimo aggiornamento: 12:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA