Under 21, azzurrini ripresi al 92': non basta la rete di Lucca. La Svezia pareggia con Prica

Gli azzurrini sfidano gli scandinavi al momento primi nel girone ma con una gara in più

Under 21, azzurrini ripresi al 92': non basta la rete di Lucca. La Svezia pareggia con Prica
di Giuseppe Mustica
3 Minuti di Lettura
Martedì 12 Ottobre 2021, 11:24 - Ultimo aggiornamento: 19:42

La beffa al 92': dopo aver sprecato l'impossibile. Ma se non la chiudi, è normale che alla fine vai incontro a situazioni spiacevoli. Che ovviamente non precludono nulla alla Nazionale Under 21 di Nicolato - che rimane seconda in classifica nel girone F, a un punto dalla Svezia che ha una gara in più - ma, questi episodi, possono pesare mentalmente in un gruppo giovane che si ferma dopo tre vittorie consecutive.

Under 21, l'Italia supera 2-1 la Bosnia Erzegovina: decidono Okoli e Vignato

Under 21, azzurrini ripresi al 92': non basta la rete di Lucca. La Svezia pareggia con Prica

A Monza tra Italia e Svezia finisce 1-1: apre Lucca nel primo tempo, risponde Prica in pieno recupero. Un minuto prima della rete che ha fissato il finale, Piccoli aveva sbagliato il colpo del ko - così come Rovella in precedenza - e la beffa, clamorosa, è servita. Anche perché gli azzurrini, soprattutto per un primo tempo decisamente perfetto, meritavano la vittoria. Ma c'è da fare un'analisi approfondita sul perché vengano sciupate così tante occasioni da rete. Non è fattibile se si vuole puntare a qualcosa d'importante. Lo sa Nicolato, che lo ha rimarcato alla fine della gara. 

Italia tosta. L'Italia ha interpretato al meglio la partita più difficile del girone. Sempre padrona la formazione del tecnico veneto, che nel primo tempo ha dato spettacolo. Vignato, Lucca due volte, e Tonali, sono andati vicini al vantaggio prima della rete dello stesso attaccante del Pisa - capocannoniere in Serie B - che in spaccata ha mandato alle spalle di Brolin. Nel secondo tempo gli azzurrini hanno sofferto un po', com'è giusto, ma hanno creato per due volte i presupposti del raddoppio. Prima Rovella e poi Piccoli hanno tenuta aperta la partita. E Prica ha ringraziato, segnando a porta vuota sull'assistenza di Holm. 

Nicolato soddisfatto. «Sono contento, abbiamo fatto una grande gara. Non meritavamo di prendere quel gol alla fine. Purtroppo anche stasera abbiamo creato tanto ma abbiamo concretizzato poco. Un peccato sotto questo punto di vista, speriamo di creare di meno e segnare di più, così come succede agli altri». «Soddisfatto dopo tre vittorie e un pari, ma potevamo uscire con quattro vittorie per quello che abbiamo fatto sul campo. Ma andiamo sicuramente avanti». Ha commentato così il ct azzurro il pareggio. Che lascia senza dubbio l'amaro in bocca. 

Italia-Svezia, le formazioni ufficiali

ITALIA (4-3-3): Turati; Bellanova, Lovato, Okoli, Udogie; Tonali, Sa. Esposito, Rovella; Colombo, Lucca, Vignato. All: Nicolato
 

SVEZIA (4-4-2): Brolin; Holm, Tolinsson, Vagic, Kahl; Nygren, Gigovic, Hussein, Elanga; Sarr, Hajal. All: Asbaghi

© RIPRODUZIONE RISERVATA