L'Italia vince in rimonta contro la Spagna: 3-1, doppietta di Chiesa e rigore di Pellegrini

Domenica 16 Giugno 2019 di Emiliano Bernardini
2
Federico Chiesa segna il gol del pareggio azzurro

L’azzurro dell’Under 21 di colpo colora tutta Bologna. La partenza all’Europeo di categoria è di quelle col botto. Spagna battuta in rimonta per 3-1. La vittoria contro la Rojita mancava addirittura dal 2006. Una notte magica. Tante le speranze riposte negli azzurrini, perché diciamolo chiaramente il rinascimento azzurro passa inevitabilmente da questi ragazzi. La strada che porta a Udine è sempre più in discesa. Nel momento più buio della serata è Chiesa ad illuminare la via: doppietta da sogno. Una vittoria più di carattere che del gioco. Nella prima mezzora l’Italia non l’ha praticamente mai vista. La sensazione era quella di vedere undici giocatori piuttosto che una squadra. 

LA SVOLTA
La rete di Ceballos dopo 9 minuti aveva fatto immaginare il peggio. Ma alla lunga la squadra di De La Fuente abbassa il ritmo ed esce l’Italia. Il pareggio regala nuova linfa. I Di Biagio boys spinti da un Dall’Ara caldissimo trovano anche il sorpasso sempre con Chiesa, l’uomo del mercato. L’attaccante della Fiorentina a cui la Juve strizza l’occhio già da un po’. Ma insieme a lui decisiva la crescita di Barella e di Pellegrini che si procura e segna il rigore del definitivo 31 assegnato con il Var. Gli azzurrini dimostrano più carattere che gioco. Quello verrà. Bisognava vincere e così è stato, d’altronde la formula di questo Europeo non ammette errori. Ora mercoledì, la sfida alla Polonia che ha battuto il Belgio. Ma intanto navigare in questo mare azzurro è bellissimo.

LA CRONACA

Quella tra Italia e Spagna è stata la finale dell'edizione 2013, vinta dagli iberici con il punteggio di 4-2. Anche l'ultimo ricordo per noi è negativo: la semifinale di due anni fa, finita 3-1 con la tripletta di Saul e la rete di Bernardeschi.

ITALIA (4-3-3): Meret; Calabresi, Mancini, Bonifazi, Dimarco; Barella, Mandragora, Lo. Pellegrini; Zaniolo, Kean, Chiesa.

SPAGNA (4-1-4-1): Simon; Martin, Vallejo, Merè, Aguirregabiria; Zubeldia; Oyarzabal, Fabian Ruiz, Ceballos, Soler; Borja Mayoral.

 

Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 01:00


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma