Roberto Mancini è il nuovo ct dell'Italia. Contratto di durata biennale

Lunedì 14 Maggio 2018 di Gianluca Lengua
5
Roberto Mancini è il nuovo ct dell'Italia. Contratto di durata biennale, foto Figc

Fumata bianca nella trattativa tra Roberto Mancini e la Federcalcio. L’ex tecnico dello Zenit, 54 anni, sarà il nuovo ct della Nazionale, da rilanciare dopo il . Nel pomeriggio sono andati in scena gli incontri tra i legali dell’allenatore e quelli della Figc. In serata Silvia Fortini (suo legale e futura moglie) è arrivata presso lo studio Clarizia accompagnata dal dg Michele Uva.

LEGGI ANCHE ----> Mancio, una vita tra colpi di testa e di tacco

L'allenatore ha firmato un contratto biennale da 2 milioni netti a stagione (+ 1 di bonus, in caso di qualificazione all'Europeo del 2020). Nell'ufficio in via Principessa Clotilde, dove è stato ratificato l'accordo, la prima foto con la maglia azzurra, accanto al commissario Roberto Fabbricini e ai suoi vice Angelo Clarizia e Alessandro Costacurtai. Domani mattina, alle ore 12, la presentazione a Coverciano. «Abbiamo il nuovo ct: Roberto ha sempre manifestato il grande desiderio di allenare la Nazionale» l'annuncio di Fabbricini.

ESORDIO A FINE MAGGIO
Mancini debutterà in Svizzera il 28 maggio nell’amichevole contro l’Arabia Saudita a San Gallo. Poi altri 2 test: il 1° giugno a Nizza contro la Francia e il 4 a Torino contro l’Olanda. Il 7 settembre, quasi sicuramente a Bologna, la prima gara vera contro la Polonia per l’esordio nella Nations League. Nella prima convocazione, con una rosa allargata almeno a 30 giocatori), è sicura la presenza di Balotelli a quasi 4 anni dalla sua ultima gara in azzurro.   

Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 19:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA