Inter, Spalletti: «Gara a porte chiuse? Facciamo una riflessione»

Sabato 12 Gennaio 2019 di Salvatore Riggio
L'Inter torna finalmente in campo, negli ottavi di Coppa Italia contro il Benevento. Si giocherà a porte chiuse: «Dobbiamo fare tutti una riflessione», esorta Luciano Spalletti.

Benevento. «Bucchi ha fatto già delle esperienze importanti, per cui è molto bravo a schierare la sua squadra in campo: è partito con un certo assetto tattico, poi ha modificato il modulo e adesso sembra aver trovato la sua quadratura. Loro faranno una gara all'insegna della ripartenza: noi dovremo avere equilibrio nell'attaccare nella loro metà campo, perché sono queste squadre che possono crearti dei problemi».

Turnover. «Ho guardato tutti con gli stessi occhi: se loro, come è successo, hanno fatto bene il proprio lavoro, possono ambire ad andare a giocare. Padelli e Ranocchia sono due persone serie, che si sono comportate sempre in maniera professionale e hanno a cuore le sorti della nostra squadra»-

Porte chiuse. «Sarà molto più simile a una partita di allenamento, come quelle che svolgiamo durante la settimana; senza pubblico viene tolta quell'emotività che è giusto che questo sport abbia. Si è dato un segnale forte, ma ci saranno anche da fare forti riflessioni, perché si va a penalizzare gente che non ha niente a che fare con certe cose».

Coppa Italia. «Questo è l'obiettivo più vicino da raggiungere, perché rispetto alle altre competizioni che abbiamo a disposizione vi sono meno partite. A questa manifestazione partecipano le più grandi squadre del nostro campionato: sarà ugualmente difficile, però una squadra come l'Inter deve ambire ad andare a vincere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chi tira tardi per spiare i cellulari

dei figli, con l’incognita password

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma