Inter-Napoli, le pagelle. Brozovic (8) dà il ritmo, Mertens (6,5) la speranza

Inter-Napoli, le pagelle. Brozovic (8) dà il ritmo, Mertens (6,5) la speranza
di Salvatore Riggio
4 Minuti di Lettura
Domenica 21 Novembre 2021, 20:37 - Ultimo aggiornamento: 22:06

PAGELLE INTER

HANDANOVIC 5.5 Insicuro quando Zielinski fa partire il suo destro che si insacca in rete. Sbaglia anche sulla seconda rete ed è goffo su Mario Rui nel finale.

SKRINIAR 7 Monumentale quando c’è da chiudere ogni varco difensivo. È la certezza del reparto arretrato dei nerazzurri.

RANOCCHIA 7 Non ha nessun timore nell’affrontare un centravanti imprevedibile come Osimhen. In campo al posto dell’infortunato de Vrij, non sfigura.

BASTONI 7 All’inizio dalla sua parte Lozano cerca qualche affondo, ma acquisisce sicurezza e in alcune occasioni dà una mano alle manovre offensive dell’Inter.

DARMIAN 7.5 Si è guadagnato, gara dopo gara, la fiducia di Inzaghi. Il tecnico nerazzurro non vuole più fare a meno di lui. Corre su e giù per la fascia creando scompiglio nelle retrovie del Napoli.

BARELLA 6.5 Si fa rubare il pallone da Zielinski in occasione del vantaggio del Napoli, firmato proprio da polacco, ma è lui a procurare il rigore del pari con il tiro intercettato dal braccio di Koulibaly.

BROZOVIC 8 Detta il ritmo di questa Inter. Quando vuole, dà un’accelerata al gioco dell’Inter.

CALHANOGLU 7.5 In teoria sarebbe il secondo rigorista dei nerazzurri, in pratica è come se fosse il primo. Come è accaduto nel derby con il Milan del 7 novembre, è lui a prendersi la responsabilità di calciare il penalty firmando l’1-1.

PERISIC 7.5 È imprevedibile in ogni cosa che fa. Pure quando si fa trovare pronto sul corner di Calhanoglu, tagliando lontano dal primo palo e battendo Molina.                      

LAUTARO MARTINEZ 7.5 Ce la mette tutta per ritrovare il gol. Il suo impegno viene premiato quando Correa gli serve la palla del 3-1.

CORREA 6.5 È forse quello che appare più in difficoltà, ma nella ripresa si riprende e regala un grande assist a Lautaro Martinez.

VIDAL 6 In campo per far rifiatare Calhanoglu, in vista della Champions.

DZEKO 5 Sostituisce Correa per partecipare alla festa, ma si fa rubare il pallone da Koulibaly in occasione del 3-2.

INZAGHI 8 Ferma il Napoli dell’ex Luciano Spalletti andando a -4 dalle due capolista.

 

PAGELLE NAPOLI

OSPINA 5.5 Fa di tutto per parare il colpo di testa di Perisic, ma la palla ha ormai oltrepassato la linea di porta.

DI LORENZO 5 Dalla sua parte soffre Perisic. Cerca di farsi vedere in fase offensiva, ma non è lucido.

RRAHMANI 5 Dei quattro difensori, è quello che cerca di metterci una pezza ogni volta che l’Inter attacca. Ma si ritrova maglie nerazzurre ovunque e deve alzare bandiera bianca.

KOULIBALY 5 Appare meno sicuro e ferma con il braccio, in area, un tiro di Barella. Si vede solo quando ruba palla a Dzeko e avvia l’azione del secondo gol del Napoli.

MARIO RUI 5 Darmian fa un po’ quello che vuole. E non è facile controllare gli inserimenti offensivi di Barella.

ANGUISSA 5 In mediana è un gran lottatore, ma stavolta ha davanti una squadra forte, che non si ferma mai.

FABIAN RUIZ 5 Inizia bene, ma commette troppi errori. Non sembra lui: sul terzo gol dell’Inter non riesce a fermare Correa che parte palla al piede.

LOZANO 5.5 Buoni sprazzi a destra. Il messicano mette nell’area interista qualche pallone interessante, ma non sempre si fa trovare pronto.

ZIELINSKI 6.5 Ruba palla a Barella e chiude il triangolo con Insigne sbloccando il risultato con un bel tiro dal limite. Ma è l’unico vero lampo di un Napoli in notevole difficoltà.

INSIGNE 5 Da un talento come lui ci si aspetta ben altro. Invece, fallisce una gara importante per il suo Napoli.

OSIMHEN 5.5 Esce per infortunio dopo un brutto scontro con Skriniar. Cerca in tutti i modi di creare qualche grattacapo alla difesa interista.

PETAGNA 5 In campo per rivitalizzare il Napoli, ma appena entra i nerazzurri firmano la terza rete.

MERTENS 6.5 Dà speranza al Napoli con il 3-2. Nel finale spreca la palla del pareggio.

SPALLETTI 5 Torna a San Siro ed è il grande ex della partita. Per il Napoli è la prima sconfitta in campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA