Inter-Lazio, Vecino stende Lautaro ma per Sacchi non è rigore e il Var non interviene: cosa è successo

Il centrocampista ha impedito all'argentino di calciare in porta con una scivolata, ma Sacchi ha

Inter-Lazio, Vecino stende Lautaro in area ma il Var non interviene: cosa è successo
2 Minuti di Lettura
Domenica 19 Maggio 2024, 20:16

Inter-Lazio è terminata 1-1 con i nerazzurri che hanno recuperato gli avversari nei minuti finali di partita grazie a un colpo di testa di Dumfries. L'esterno olandese è riuscito a trovare il colpo vincente che ha riportato in equilibrio il risultato dopo il tiro di Kamada. L'episodio che avrebbe potuto cambiare la partita, però, c'è stato nel finale di primo tempo, quando Vecino ha atterrato Lautaro in area. Per l'arbitro Sacchi non era rigore e il Var non è intervenuto.

Serie A, quanto vale il paracadute per la retrocessione? In palio 60 milioni di euro

Cosa è successo

Al primo minuto del recupero del primo tempo, Lautaro era stato lanciato in area, ma su di lui è arrivato Vecino che, intervenuto in scivolata, ha bloccato l'azione. Grandi polemiche in campo e fuori per l'intervento di uno degli ex della partita che però non ha causato il calcio di rigore. Secondo l'arbitro Sacchi, infatti, l'intervento non era da sanzionare con un penalty e quindi ha lasciato continuare il gioco. Il Var non è potuto intervenire richiamando il fischietto di Treia. Il motivo è semplice: secondo il regolamento, trattandosi di una decisione arbitrale, allora il Video Assistant Refree non può intervenire.

Non era d'accordo invece Luca Marelli. L'ex arbitro e ora opinionista di Dazn proprio per le decisoni dei direttori di gara ha dato ragione ai tifosi nerazzurri che hanno protestato a gran voce. «È scivolato, ma ha impedito a Lautaro di intervenire sul pallone. Tutto sotto gli occhi di Sacchi che ha deciso di non fischiare, il Var per questo non è intervenuto. A mio avviso c’era il calcio di rigore».

Una svista, secondo Marelli, per l'arbitro che non ha assegnato il tiro dagli undici metri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA