Inter-Juventus del 2018, le Iene rivelano cosa si sono detti l'arbitro Orsato e il Var Valeri: «Il contrasto c'è»

Inter-Juventus del 2018, le Iene rivelano cosa si sono detti l'arbitro Orsato e il Var Valeri: «Il contrasto c'è»
di Salvatore Riggio
4 Minuti di Lettura
Martedì 1 Giugno 2021, 13:07 - Ultimo aggiornamento: 2 Giugno, 11:11

Tre anni dopo continua a far discutere quell’Inter - Juventus (2-3) del 28 aprile 2018. Il match del famoso fallo, non punito, di Pjanic su Rafinha. A conti fatti, una partita che poi risultò decisiva per la conquista dello scudetto bianconero a spese del Napoli di Maurizio Sarri. A tornare sull’argomento saranno Le Iene, il programma di Mediaset, in un servizio che andrà in onda stasera, martedì 1 giugno.

Hanno voluto dare un senso al file video senza audio in cui è registrato il colloquio fra l’arbitro Daniele Orsato e il Var Paolo Valeri. Il tutto affidando la lettura del labiale a due consulenti sordi la cui conclusione è che il Var aveva detto all’arbitro che il contrasto fra Pjanic e Rafinha c’era (come poi lo stesso Orsato ha ammesso lo scorso febbraio). Un fallo da giallo, il secondo per il centrocampista juventino. In precedenza, ricordiamo, era stato espulso Vecino e quindi il match sarebbe tornato in parità numerica. In quell’occasione il Napoli era a -1 dalla squadra di Massimiliano Allegri (tornato a Torino proprio in questi giorni).

LA VICENDA

C’è il fallo di Pjanic, ma il Var ha comunicato qualcosa negli auricolari a Orsato? Riavvolgendo il nastro degli eventi, se lo era già domandato l’ex procuratore federale Giuseppe Pecoraro, che nell’ottobre 2020, sempre a Le Iene, svelò come, subito dopo la partita, chiese i relativi file audio-video dei dialoghi tra il Var e l’arbitro, ma che questi gli sarebbero stati forniti solo sei mesi dopo. Non solo: tra gli episodi ricevuti dalla Lega, l’episodio del fallo di Pjanic aveva il video, ma non l’audio dei colloqui tra Var e Orsato.

Il clou del servizio sono le immagini inedite della sala Var, decrittate dai due consulenti non udenti. Arbitro e Var si sono parlati? Sì. Lo si capisce quando si vede Valeri premere il pulsante rosso che mette in comunicazione la sala con il direttore di gara in campo. La risposta alla seconda è la seguente: «Valeri preme il pulsante rosso e dice “ho controllato adesso, il contrasto c’è”», spiega il primo consulente de «Le iene», Giuliano. Da notare che al momento del contatto Pjanic-Rafinha, Valeri esclamerebbe subito: «Check!».

Il sospetto sulla gravità dell’intervento gli viene da subito. Osserva Alessandro, il secondo esperto non udente: «Valeri mi sembra che dica “ho controllato adesso, lo riguardo un secondo, ho controllato, un contatto c’è”». E quindi la frase per intero potrebbe essere, con tutto il beneficio del dubbio: «Ho controllato adesso il contatto c’è». Poco dopo, su questo i due consulenti concordano, l’assistente Giallatini dice a Valeri: «Per me è giallo, per me è giallo», e Valeri gli risponde «Sì certo».

In sostanza, secondo Le Iene tutto questo confermerebbe due cose. In primis, che per il Var Valeri e il suo assistente il fallo di Pjanic meriterebbe il giallo (non dato da Orsato). In secondo luogo, le differenze tra quanto emerge dalle immagini decrittate e la ricostruzione fatta dai protagonisti nel 2018. Infine, contattati telefonicamente, sia Orsato che Valeri che Rizzoli si sono rifiutati di parlare. Così l’assistente Giallatini, mentre non è stato possibile parlare con l’Aia, l’Associazione italiana arbitri. l servizio si conclude coinvolgendo ancora l’ex procuratore Giuseppe Pecoraro: «Per me il mistero non c’è mai stato. Ero convinto dell’errore dell’arbitro. Queste immagini confermano i pensieri cattivi che avevo...». La questione farà ancora discutere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA