Un fondo di Hong Kong vuole l’Inter: Zhang resiste. Per ora

Sabato 12 Gennaio 2019 di Salvatore Riggio​
1
L’arrivo di Beppe Marotta all’Inter è soltanto l’ultimo dei tanti tasselli di Suning per riportare i nerazzurri nel calcio che conta. La proprietà cinese del club di corso Vittorio Emanuele ha un solo obiettivo: spodestare la Juventus. Ma all’orizzonte qualcosa potrebbe cambiare. Si vocifera che a Hong Kong ci sia un fondo interessato all’acquisto dell’Inter. I ben informati sostengono addirittura che ci sia già stata una prima offerta inviata a Nanchino, Cina, ma già rimandata al mittente da Suning. Al momento il patron Zhang Jindong non sembra avere nessuna intenzione di cedere il club, ma davanti a un’offerta monstre di 800 milioni di euro, la trattativa potrebbe anche iniziare. Soldi, giurano in Estremo Oriente, che il fondo di Hong Kong vuole offrire aprendo scenari fin qui inimmaginabili. Se la trattativa sarà intavolata, non sarà facile chiuderla in tempi brevi e, tra l’altro, non è la prima volta che si parla di una possibile cessione dell’Inter da parte di Suning. Nel giugno scorso Steven Zhang, figlio del patron e presidente dei nerazzurri, aveva smentito qualsiasi voce su un possibile addio. 
L’ARRIVO DI SUNING 
Proprietario dell’Inter dal giugno 2016, quando aveva acquistato il 68,55% del club nerazzurro da Erick Thohir (che a sua volta aveva acquistato il 100% della società da Massimo Moratti), Suning ha sempre lavorato con l’obiettivo di costruire una grande squadra. Steven Zhang ne è appena diventato presidente (il 26 ottobre 2018) e con tutte le sue forze sta traghettando l’Inter al di fuori dei paletti del fair play finanziario. Dal primo luglio, in corso Vittorio Emanuele potranno tornare a investire molti soldi per rinforzare la squadra e tenerla in pianta stabile in Champions. Poi, è di pochissime settimane fa l’arrivo di Beppe Marotta a Milano dalla Juventus, con il sogno di detronizzare i bianconeri, campioni d’Italia da sette anni di fila. Magari con Antonio Conte in panchina, se Luciano Spalletti dovesse fallire gli obiettivi. 
UN NUOVO DIRIGENTE 
Nell’attesa che il fondo di Hong Kong faccia sul serio, facendo vacillare le certezze di Suning, all’Inter potrebbe arrivare un nuovo dirigente. Si tratta di Federico Cherubini, uomo vicino a Marotta. Attualmente è alla Juventus con la carica di Head of Football Teams and Technical Areas, ma presto potrebbe sbarcare ad Appiano Gentile. Se il suo arrivo sarà il preludio dell’addio a giugno di Piero Ausilio, sarà soltanto il tempo a dirlo. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma