Var e polemiche, Gravina: «Servono risposte concrete». Berardi: «Qui per capire»

Martedì 19 Novembre 2019 di Valerio Cassetta
Gabriele Gravina
«Siamo qui per capire anche noi le nuove regole, vediamo cosa ci spiegano». Domenico Berardi, capitano del Sassuolo, prende appunti presso l’Hotel Parco dei Principi di Roma, sede dell’incontro tra arbitri, dirigenti e calciatori di Serie A sul Var. Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, che apre i lavori, sottolinea il «momento difficile con l’esigenza di dare delle risposte concrete». Il numero della Federcalcio, annunciando l’inizio dei lavori della room control del Var a Coverciano, precisa: «Dobbiamo essere partecipativi  e collaborativi». Gli fa eco anche Marcello Nicchi, presidente dell’Aia: «Siamo qua per il regolamento del gioco del calcio che abbiamo aggiornato al 2019, comprendente il protocollo Var. La room control sarà uno strumento innovativo». Insomma, trasparenza e confronto per migliorare la situazione e ridurre le polemiche. «L’obiettivo è essere più chiari possibile e restituire credibilità allo sport», spiega il designatore Can A, Nicola Rizzoli, davanti ad una platea composta, tra gli altri, da allenatori come Ancelotti, Simone Inzaghi, Fonseca, Montella, Pioli, De Zerbi, calciatori come Lulic, Pellegrini, Bonaventura, Murgia, Pazzini, arbitri, dirigenti e collaboratori tecnici come Barzagli.
 
 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma