Coppa Italia, il Perugia elimina il Brescia. Il Verona ko in casa: promossa ai supplermentari la Cremonese

Domenica 18 Agosto 2019 di Vanni Zagnoli
Oddo
Al quarto turno di coppa Italia approdano due squadre di categoria inferiore, le sorprese sono Perugia e Cremonese, capaci di eliminare Brescia e Verona.

Perugia-Brescia si è giocata a campo invertito, poichè non sono terminati i lavori al Rigamonti. Le rondinelle avanzano con Donnarumma, il pari è di Melchiorri, al 48’ della ripresa, ai supplementari risolve Buonaiuto: 2-1. 

I viola affronteranno il Cittadella, che prevale sul Carpi ai rigori, per 5-4 (8-7 il risultato finale): penalty di Diaw, pari di Vano all’intervallo, 2-1 Citta con Celar al 26’ st, allo scadere ancora Vano per gli emiliani. L’attaccante fa tripletta, il 3-3 granata è di Proia al 118’: dal dischetto l’errore modenese di Arrighini, sull’ultima esecuzione, centrata invece da Vrioni.

L’Ascoli regola la matricola di serie B Trapani con Scamacca, al 5’ della ripresa: 1-0. Il Pescara avanza a Empoli con Tumminello, pareggiano i toscani al 26’ con Dezi: supplementari, alla fine del primo Moreo per la squadra di Bucchi (2-1). Il Frosinone di Nesta fa valere la categoria superiore sul Monopoli, 5-1 con doppietta di Trotta e reti di Ciano, Citro e Brighenti; Ferrara per i pugliesi. Il Verona si avvantaggia al 6’ con Empereur, la Cremonese impatta nel recupero con Castagnetti, in uno dei match di livello più elevato del turno, deciso all’overtime da Deli: 1-2. 

Maran si prende una piccola rivincita sul Chievo che l’aveva esonerato, due stagioni fa, a tre giornate dalla fine, 2-1 del Cagliari con Joao Pedro al 6’ e Rog al 16’, per i gialloblù Pucciarelli. Il Lecce è già in forma serie A, con Lapadula (doppietta) Falco e Majer doma la Salernitana di Ventura, l’ex ct azzurro è travolto per 4-0. 

Il Bologna maramaldeggia a Pisa, 3-0 firmato Poli e, a metà ripresa, Orsolini e Palacio: Mihajlovic ha seguito la partita in streaming, affidandosi al tattico Emilio De Leo. 

Sassuolo-Spezia è decisa al 9’ dall’emiliano Traore (1-0), la FeralpiSalo passa subito con Maiorino, la Spal pareggia con Di Francesco, il 3-1 è con la doppietta di Mattia Valoti. Il Crotone segna subito con Molina, la Sampdoria impatta con Caprari, mette la freccia con il rigore di Quagliarella e con il giovane Maroni. La squadra di Eusebio Di Francesco sa aspettare e colpire al momento giusto. 

Sabato il 3-1 del Parma sul Venezia, venerdì il 4-1 del Genoa sull’Imolese.

Il tabellone del quarto turno, in programma dal 4 al 6 dicembre: Perugia–Sassuolo, Cremonese–Empoli, Fiorentina–Cittadella, Cagliari–Sampdoria, Spal–Lecce, Genoa–Ascoli, Parma–Frosinone e Udinese–Bologna. Ultimo aggiornamento: 19 Agosto, 00:37


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma