Il Barcellona presenta il nuovo sponsor
ma per vederlo si deve alzare la maglia

Giovedì 12 Dicembre 2013 di Benedetto Saccà
Un’invenzione geniale o un esperimento destinato a fallire? Una trovata certo unica al mondo, questo s. Ecco lo sponsor del futuro, ma pure del presente, secondo il Barcellona. Un logo collocato non sulla parte anteriore della maglia, banale, del resto, e neppure sul retro come in Sud America, no, troppo prevedibile. Il Barça, all’opposto, avrà il marchio della Intel stampato all’interno – proprio all’interno – della maglia. La foto, pubblicata fra l’altro dal sito catalano sport.es, spiega meglio di mille frasi. Le parole «Intel inside», si vede, saranno sistemate così nel risvolto, e diventeranno certo ben visibili quando un giocatore deciderà di sollevare la maglia. Esultanze, proteste, scambi di maglie con gli avversari, infortuni, ogni scusa sarà buona, pochi dubbi.



Lo sponsor sarà nascosto di riflesso durante le fasi di gioco, è vero, ma di sicuro apparirà nei passaggi più sensibili delle partite, specie in occasione dei gol. E solo questo conta sotto il profilo dell’esposizione mediatica, ormai incessante. Probabilmente i dirigenti catalani non hanno voluto comunque imbottire la casacca storica del club, un tempo addirittura incontaminata, con mille disegnini. Facile immaginare, però, che la società blaugrana inviterà i giocatori a mostrare il lembo sponsorizzato il più possibile. D’altronde, nessuno rischierà i beccarsi un’ammonizione, visto che un calciatore riceve la sanzione solo se si sfila completamente l’indumento. Quanto ai soldi, il Barça incasserà 25 milioni di euro nell’arco di cinque stagioni dalla Intel, una della maggiori aziende produttrice di dispositivi informatici. Il tempo dirà infine se i catalani avranno aperto un nuovo canale oppure se avranno soltanto imboccato una strada...al contrario. Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre, 14:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA