Icardi-Psg, affare da 100 milioni. E Paredes conferma: «Mi voleva la Juve»

Icardi-Psg, affare da 100 milioni. E Paredes conferma: «Mi voleva la Juve»
di Eleonora Trotta
2 Minuti di Lettura
Giovedì 28 Maggio 2020, 23:00
L'affare tra Inter e Psg per il riscatto di Mauro Icardi veleggia verso la chiusura. Entro i prossimi giorni, è atteso l'accordo definitivo che permetterà al club francese di acquistare il cartellino dell'attaccante argentino, autore di 20 gol in questa stagione. Confermate le cifre: circa 60 milioni di euro, tra parte fissa è bonus. La strategia del ds Leonardo è stata quella di puntare sulla volontà dell'ex capitano nerazzurro, ma anche sugli effetti dell'emergenza Covid-19 sul valore dei cartellini. Una volta ottenuto lo sconto rispetto ai 70 milioni pattuiti, il dirigente dei parigini ha potuto definire anche l'intesa economica con la moglie del calciatore, Wanda Nara. Si tratta di un accordo da circa 8 milioni di euro a stagione, più bonus, fino al 2024. Un contratto top festeggiato dalla procuratrice sui social, con un post che ritrae i tre figli maschi con la maglia della formazione francese. 

RETROSCENA
A proposito di Psg, oggi il centrocampista Leandro Paredes ha confermato di esser stato vicino alla Juventus. «Nel 2011, un dirigente voleva acquistarmi e mi disse che sarei stato il vice di Andrea Pirlo - le sue parole a TNT Sports-. Ma il mio agente sosteneva che non avessi le caratteristiche per giocare in un centrocampo da regista. E visto che Conte non giocava con il trequartista, sono rimasto al Boca Juniors. Poi ho iniziato a giocare stabilmente da regista».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA