COVID

Ibrahimovic al ristorante in zona rossa, è bufera: «Aperto solo per lui». La difesa del Milan: incontro di lavoro

Lunedì 12 Aprile 2021 di Salvatore Riggio
2
Ibrahimovic al ristorante in zona rossa, è bufera: «Aperto solo per lui». La difesa del Milan: incontro di lavoro

Dopo il rosso diretto rimediato al Tardini di Parma, Ibrahimovic è protagonista in negativo di uno degli scivoloni peggiori che potrebbero esserci in questo periodo. Come riporta Fanpage.it, l’accattante del Milan è stato fotografato a tavola con altri commensali in un ristorante milanese dove si sarebbe recato a pranzo ieri. Tra i commensali anche l’ex compagno rossonero Abate. Fanpage.it documenta tutto con una foto. Peccato che essendo fino a ieri Milano era in zona rossa (da oggi zona arancione) e quindi non era prevista in alcun modo la possibilità che i ristoranti ospitassero e servissero avventori ai tavoli.

Milan, Zlatan, Maresca e le urla nel silenzio di San Siro

E un altro di carattere più individuale perché nessuno tra chi è stato immortalato nello scatto – Zlatan compreso – indossava la mascherina. La foto mostra una parte della tavolata, con i commensali seduti davanti a un calice di vino rosso. Il racconto di Fanpage.it è piuttosto dettagliato: Ibrahimovic si sarebbe fatto aprire il locale intorno alle 13.30 e il pranzo sarebbe costato circa 300 euro a persona. Si tratta del ristorante in via Petrarca e si chiama “Tano passami l’olio”, di proprietà di Tano Simonato: «Zlatan, Abate e un altro amico carissimo sono venuti a trovarmi, siamo stati lì un paio d’ore e poi se ne sono andati a casa. È stata una cosa tra amici, noi ogni tanto ci vediamo da me se non ci vediamo da altri amici.

 

 

Ibramania, Zlatan verso il ritorno in nazionale per l'Europeo

Non hanno pranzato, da amici abbiamo bevuto un bicchiere di vino», ha detto il titolare. Invece, da fonti vicine al giocatore invece filtra che il tutto sarebbe durato circa un’ora e si sarebbe trattato di un incontro di lavoro. La tesi del «bicchiere del vino e basta» è anche quella sostenuta dal Milan. Ma anche se fosse così, sembra chiara la violazione delle norme della zona rossa. E resta la gaffe evidente di un giocatore che era stato il testimonial per Regione Lombardia nella lotta al Covid: «Usa la testa, rispetta le regole, distanziamento e mascherina, sempre», aveva detto. Stavolta, non è stato così.

Sanremo al via, Ibrahimovic debutta all'Ariston: positivo collaboratore di Irama

Ultimo aggiornamento: 14 Aprile, 09:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA