Lite Ibrahimovic-Lukaku, chiusa l'indagine. La Figc: comportamento antisportivo

Lite Ibrahimovic-Lukaku, chiusa l'indagine. La Figc: comportamento antisportivo
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Marzo 2021, 15:33 - Ultimo aggiornamento: 15:51

La Procura della Figc ha chiuso l'indagine nei confronti di Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku. Le accuse sono di comportamento antisportivo dei giocatori, con responsabilità oggettiva dei club. La vicenda è nota: i due attaccanti sono stati i protagonisti di un'accesissima lite nel derby di Coppa Italia nello scorso 26 gennaio a San Siro, vinto poi dai nerazzurri ai supplementari. 

Oggi è stata recapitata agli interessati la comunicazione di chiusura indagine, da cui emerge il comportamento antisportivo dei due calciatori, con responsabilità oggettiva dei club. Prima del deferimento giocatori e club potranno patteggiare una sanzione ridotta, come previsto dal codice di giustizia sportiva. 

La Procura ha ascoltato i due attaccanti, l'arbitro Valeri e tutti i testimoni oculari della vicenda, oltre a visionare le immagini disponibili. I due si erano pesantemente insultati ed erano arrivati anche a contatto: è stato necessario l'intervento dei compagni di squadra per separarli, anche all'ingresso del tunnel degli spogliatoi. La "famosa" frase sui riti voodoo non essendo stata citata, non è stata ritenuta razzista. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA