MILAN

Milan, Ibrahimovic: «Adesso serve Zlatan...». Pioli: «Abbiamo giocato da grande squadra»

Venerdì 19 Marzo 2021
Ibrahimovic

Ci mette la faccia, come sempre. «Cosa serve al Milan? Che Ibra torni in campo e aiuti il Milan. C'è delusione, abbiamo fatto molto bene è mancato solo il gol»: lo dice lo svedese del Milan, a Sky, al termine della sfida contro il Manchester United. Ibrahimovic carica il gruppo rossonero: «Dobbiamo continuare e tornare più forti, imparare dagli errori. Serve per arrivare al successo. Futuro? Voglio giocare per vincere qualcosa. Ci sono ancora partite per vincere. Al momento - spiega Ibra - siamo secondi e bisogna continuare la corsa. Se arriviamo in Champions è bello, ma l'obbiettivo è vincere un trofeo. Poi del futuro non posso ancora parlare».

AMAREZZA DEL TECNICO

«È una eliminazione che dispiace abbiamo giocato da grande squadra. Dovevamo segnare nel primo tempo. Credo che la squadra che meritasse, dovevamo metterci qualcosina in più e non ci siamo riusciti»: è il commento amaro del tecnico del Milan Stefano Pioli, a Sky, dopo la sconfitta contro il Manchester United e l'eliminazione dall'Europa League. «Lo United molto forte, l'anno scorso sono arrivati in semifinale di Europa League, hanno battuto due settimane fa il City. Nei due gol che abbiamo subìto - sottolinea l'allenatore - sono stati più i nostri demeriti che le loro qualità. Ma mi diventa davvero difficile rimproverare qualcosa ai miei. Ci hanno messo anima e determinazione. Ci dispiace molto. Dobbiamo ributtarci sul campionato». Tante le assenze nel Milan, defezioni che hanno condizionato il rendimento nel doppio confronto: «Loro hanno fatto giocare i titolari, io mi auguravo di fare lo stesso. Con dei cambi saremmo stati più competitivi ma ci è mancato poco. Il gol di Kessie all'andata? Ce ne sarebbe da parlare ancora ma non deve essere un alibi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA