Guardiola cade davanti a Mourinho, il City è decimo in Premier

Sabato 21 Novembre 2020 di Giuseppe Mustica

La copertina di giornata in Premier League se la prende il Tottenham di Jose Mourinho. Gli Spurs battono 2-0 il Manchester City e volano in testa alla classifica del campionato. In vetta almeno per una notte la squadra dello Special One. Per Guardiola invece è notte fonda in campionato. Decimo posto in classifica ad otto lunghezze dal primo posto. Un avvio choc per il tecnico catalano, fresco di rinnovo, che viene battuto dal rivale storico. La partita di stasera l’ha vinta Mourinho. Imbrigliando il City e colpendo nei momenti topici della gara: all’inizio con Son (5’) per metterla in discesa, e al 65’ con Lo Celso, quando i Citizens stavano facendo lo sforzo maggiore per rientrare in gara. Decisivo anche in questo caso il tecnico portoghese, che butta nella mischia l’argentino che lo ripaga col gol al primo pallone toccato. Trentacinque secondi dopo l’ingresso in campo. Impossibile non riconoscergli i meriti della scelta. Superba anche la prestazione di Kane: uno degli attaccanti più completi del panorama europeo. Intelligenza tattica da paura e continuo lavoro al servizio della squadra. Anche stasera un assist per l’attaccante della nazionale inglese. Sono già 9 in stagione. 

 

Al secondo posto in classifica c’è il Chelsea di Lampard. Vittoria esterna (0-2) sul campo del Newcastle per i Blues. L’autorete di Fernandez apre. Abraham nella ripresa mette il punto esclamativo alla partita. Perde in casa infine l’Aston Villa, che fino a poche giornate fa conduceva il campionato. Il Brighton passa (1-2) grazie alle reti di Welbeck e March. Inutile per i padroni di casa il momentaneo pareggio di Konsa. Domani in campo il Leicester, che può ritornare in vetta con una vittoria ed il Liverpool: Klopp è alle prese con la totale assenza di difensori.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA