Giro delle Fiandre e calcio femminile, due importanti vittorie per le pari opportunità

Giro delle Fiandre e calcio femminile, due importanti vittorie per le pari opportunità
di Carlo Gugliotta
3 Minuti di Lettura
Martedì 22 Febbraio 2022, 18:47

Le donne del calcio e del ciclismo ottengono due importanti vittorie contro la disparità economica. La nazionale di calcio femminile degli Stati Uniti, dopo 6 anni di lotta, risolverà un'azione collettiva per discriminazione di genere presentata da un gruppo di calciatrici che lottano per la parità di retribuzione con la squadra maschile. L'accordo vedrà la US Soccer pagare alle giocatrici un totale di 24 milioni di dollari e promette la parità di retribuzione con la squadra maschile in futuro.

Megan Rapinoe, star del calcio statunitense, ha affermato: «Per noi questa è una grande vittoria che corregge i torti del passato, ma soprattutto prepariamo la prossima generazione per qualcosa che avremmo potuto solo sognare».

Un'altra importante vittoria arriva dal ciclismo femminile. Flanders Classics, comitato organizzatore del Giro delle Fiandre, ha annunciato che il montepremi femminile sarà identico a quello maschile. Si tratta di una decisione storica, in quanto la differenza tra montepremi nelle gare maschili e quelle femminili era sempre stato molto marcato fino ad oggi. L'annuncio è arrivato da Thomas Van den Spiegel, CEO di Flanders Classics: a partire dalla gara del 2022, che si terrà il 3 aprile, il vincitore e la vincitrice del Giro delle Fiandre porteranno a casa entrambi 20.000 euro. 

Prima di quest'anno, la vincitrice della gara femminile portava a casa solo 1200 euro. Sono state molte le campionesse e tanti i campioni che hanno vinto questa corsa a mostrare la differenza di trattamento economico: nel 2019, anno in cui si imposero gli italiani Alberto Bettiol e Marta Bastianelli, i corridori azzurri fecero entrambi notare che la differenza di trattamento economico era eccessivamente marcata. Non è da escludere che la storica decisione di Flanders Classics possa essere replicata in altre manifestazioni organizzate da ASO, come per la Parigi-Roubaix femminile o la Freccia Vallone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA