Genoa-Milan, le pagelle. Altra serata magica per Messias (7,5), per Sheva (5) un ritorno al passato amaro

Genoa-Milan, le pagelle. Altra serata magica per Messias (7,5), per Sheva (5) un ritorno al passato amaro
di Marco Callai
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Dicembre 2021, 22:53

GENOA

Sirigu 5,5: troppo statico in occasione del gol del 2-0, dubbi anche sulla posizione della barriera sulla punizione di Ibra

Vanheusden 5,5: porre un argine a questo Milan è complicatissimo, il difensore belga non riesce a metter tutte le molteplici pezze necessarie a contenere i danni

Masiello 5,5: ricorre inizialmente all’esperienza per districare le matasse più complicate, poi i black out difensivi lo coinvolgono

Vasquez 5: si perde Messias in occasione del rocambolesco raddoppio del Milan

Ghiglione 5,5: poca spinta, tanta difficoltà nel frenare le avanzate rossonere

Sturaro 5: conquistare il pallone a centrocampo è quasi mission impossible, Shevchenko lo boccia a metà partita (1’ st Hernani 6: inietta un po’ di sostanza a centrocampo, meglio di Sturaro ma comunque ininfluente)

Badelj 5: gioca quasi tutta la partita a protezione della difesa e perde numerosi duelli prima con Diaz e poi con Messias (dal 17’ st Galdames 5,5: )

Rovella 6: obbligato ad agire in fase costruzione e di interdizione, cala nella ripresa (32’ st Portanova)

Cambiaso 5,5: Kalulu lo obbliga ad arretrare sensibilmente il suo raggio d’azione e a essere meno utile alla manovra offensiva

Ekuban 5,5: si vede poco o nulla nei primi 45 minuti ma a inizio ripresa impegna moltissimo Maignan con un bell’avvitamento

Bianchi 5: un fantasma dell’area di rigore, praticamente non la vede mai (dal 17’ st Pandev 5,5: entra a partita ormai compromessa, può poco)

All: Shevchenko 5: problemi da risolvere in ogni zona del campo, ma al Genoa di oggi è mancata anche la grinta

MILAN 

Maignan 6,5: spettacolare colpo di reni in apertura di ripresa sull’avvitamento di Ekuban

Kalulu 6,5: copre bene la fascia nel primo tempo, poi Pioli lo sposta al centro dopo l’inserimento di Florenzi

Kjaer sv: la sua partita dura una manciata di minuti, un brutto infortunio al ginocchio sinistro lo costringe a  uscire (dal 4’ pt Gabbia 5: insicuro in numerose occasioni) (dal 1’st Florenzi 6: prestazione determinata)

Tomori 6: riporta ordine in difesa dopo i 7 gol subiti nelle ultime due partite   

Hernandez 6,5: spina nel fianco, come sua abitudine trova spazio anche per la conclusione  

Tonali 6,5: detta bene i tempi in regia in una serata ideale per tornare a guidare la mediana (dal 32’ st Saelemakers)

Kessie 6: sbriga il compitino e nulla più, ma oggi l’avversario è dei più morbidi.

Messias 7,5: altra serata magica. Approfitta del generale sbandamento della difesa del Genoa per infilare comodamente di testa il pallone del 2-0 nella porta di Sirigu. Perfetto il rasoterra del 3-0 su suggerimento di Diaz

Brahim Diaz 7: è in continuo movimento, crea numerose situazioni interessanti per i compagni di squadra e offre a Messias l’assist per la rete del 3-0 (dal 32’ st Bakayoko)

Krunic 6,5:  il 2-0 nasce da uno dei suoi ripetuti e felici spunti offensivi  

Ibrahimovic 7: magistrale punizione a giro per l’1-0 con il pallone che si infila nell’angolo basso della porta alla sinistra di Sirigu. Manca diverse occasioni per il raddoppio (dal 15’ st Pellegri 6: non infierisce contro la squadra con cui, nel 2017, stabilì il record  di più giovane giocatore autore di una doppietta)

All: Pioli 7: rimette in carreggiata il Milan, la sua fiducia nei confronti di Messias è ripagata nel migliore dei modi

© RIPRODUZIONE RISERVATA