Milan, Galliani: «Prima il closing poi deciderò se candidarmi alla Lega di A»

Milan, Galliani: «Prima il closing poi deciderò se candidarmi alla Lega di A»
1 Minuto di Lettura
Venerdì 31 Marzo 2017, 17:45 - Ultimo aggiornamento: 20:00
Adriano Galliani non prenderà alcuna decisione sul proprio futuro fino al closing, previsto il 14 aprile, con cui il Milan verrà ceduto al cinese Li Yonghong. È questa la posizione dell'ad rossonero che, dopo la cessione del club, dovrebbe restare nella galassia Fininvest e avrebbe ricevuto da Silvio Berlusconi il benestare per ricoprire eventualmente il ruolo di presidente della Lega Serie A. Dopo cinque rinvìi, l'assemblea elettiva della Lega si riunirà il 13 aprile e deve rinnovare le cariche entro il 18 per evitare il commissariamento. Non è escluso che il 13 aprile avvenga anche il closing: le parti stanno valutando di anticipare di un giorno lo scambio di capitali e azioni per evitare problemi il venerdì Santo quando le banche sono chiuse. Il 14 aprile andrà comunque in scena l'assemblea del Milan che rinnoverà la governance. Galliani a inizio settimana aveva incontrato Berlusconi per prospettargli la possibilità di essere candidato al vertice della Lega. L'indomani, secondo quanto filtra, Berlusconi avrebbe dato al manager, che collabora con lui fin dal 1979, il benestare per ricoprire eventualmente il ruolo di presidente della Lega Serie A, oltre che di consulente di Fininvest. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA