La Lupa Frascati volta pagina e trova nuova energia

Lunedì 22 Giugno 2020 di Tiziano Pompili
La Lupa Frascati volta pagina. Il sodalizio che porta il nome del club fondato nel lontano 1974 ha un nuovo presidente: dopo due stagioni Franco Nicolanti (editore nel campo radiofonico) passa la mano, anche se rimarrà da vice presidente all'interno dell'organigramma. Il nuovo massimo dirigente della Lupa Frascati è Fabio Gentile, ex nuotatore agonista e ora imprenditore nel settore dell'energia con l'azienda New Energy Gas e Luce Srl che conduce assieme a due soci. «La trattativa per l'ingresso del nostro gruppo nella proprietà della Lupa Frascati è stata abbastanza rapida racconta Gentile Tra i progetti della nostra azienda (che ha gli uffici principali nella zona del Nomentano a Roma) c'è quello di aprire una filiale ai Castelli Romani, ma al di là di questo aspetto avevamo voglia di intraprendere per la prima volta un percorso dirigenziale all'interno del mondo sportivo».
Il neo presidente sta già lavorando alacremente: «Nelle prossime ore definiremo l'organigramma. Ripartiremo da una certezza: la conferma di mister Federico Pace che ha fatto molto bene quest'anno alla guida della prima squadra, terza classificata in Promozione ad appena un punto di distanza dalla coppia di testa composta da Città di Monte San Giovanni Campano e Ferentino al momento dell'interruzione del campionato a causa dell'emergenza Coronavirus. Della squadra farà parte anche il bomber Nicholas Muzzi e stiamo cercando di convincere anche suo papà Roberto (ex giocatore professionista che indossò anche la maglia della Roma, ndr) ad entrare nell'organigramma.
L'ipotesi di un ripescaggio in Eccellenza? Se ci sarà la possibilità non ci tireremo indietro, altrimenti ci rimboccheremo le maniche e cercheremo di fare un campionato di Promozione da protagonisti. D'altronde il nostro è un progetto che definirei audace. Io sono di Albano e sono conscio della storia che rappresenta il nome Lupa Frascati: tutti insieme vogliamo riportare questo club su palcoscenici calcistici più importanti».
Gentile dovrà poi occuparsi dei rapporti con il Comune, molto tormentati ultimamente: «Abbiamo già incontrato sia l'amministrazione locale che i rappresentanti dell'altra società calcistica di Frascati (il Football Club, ndr): c'è stata grande cordialità e un atteggiamento positivo nei nostri confronti. Tra le idee che abbiamo in testa c'è quella di fare un investimento importante sugli impianti, in particolare l'Amedeo Amadei e poi anche l'Otto Settembre».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani