AS ROMA

Razzismo, Roma in campo con le magliette “Black lives matter”

Giovedì 18 Giugno 2020
1
Razzismo, Roma in campo con le magliette “Black lives matter”

«Non basta più non essere razzisti. Bisogna essere antirazzisti». Con questo messaggio via social la Roma ha comunicato che, con la ripresa della Serie A, i suoi calciatori scenderanno in campo indossando una maglietta con sopra una patch speciale sulla manica sinistra con lo slogan “Black Lives Matter” unito ad “Assieme”, il nome della campagna lanciata dal club per le attività di Roma Cares durante la crisi da Covid-19. A partire dalla sfida con la Sampdoria in programma allo stadio Olimpico mercoledì 24 giugno la squadra giocherà con la speciale patch un totale di 12 partite di campionato, l'ultima delle quali sarà a Torino contro la Juventus.

L'iniziativa è stata concepita per dare voce al movimento Black Lives Matter, che ha avuto risalto a livello mondiale dopo l'uccisione di George Floyd a Minneapolis, negli Stati Uniti, da parte della polizia. La morte di Floyd, assieme a quelle di Ahmaud Arbery e Breonna Taylor avvenute in precedenza, ha scatenato proteste in tutto il mondo, con centinaia di migliaia di persone che hanno marciato a sostegno della campagna Black Lives Matter. La protesta ha preso piede in diverse città del mondo, inclusa Roma, dove il 7 giugno si è tenuta a Piazza del Popolo una manifestazione.

A inizio mese, l'allenatore della Roma Paulo Fonseca e i suoi giocatori si sono inginocchiati prima di un allenamento a Trigoria, al fine di mostrare il loro sostegno alla causa Black Lives Matter, supportata da molti calciatori giallorossi attraverso dei post sui propri profili social. «Come squadra di calcio ci impegniamo al 100% nella lotta al razzismo in tutte le sue forme - ha affermato Paul Rogers, Head of Strategy della Roma - Con l'incredibile piattaforma globale che abbiamo a disposizione, siamo tenuti a inviare un messaggio forte e
chiaro, come Black Lives Matter. In tutto il mondo è stato sottolineato come non sia più sufficiente non essere razzisti: bisogna essere antirazzisti».

La Roma metterà all'asta le maglie con la patch indossate dalla squadra per ciascuna delle 12 partite, con l'obiettivo di raccogliere fondi per diverse associazioni in prima linea contro il razzismo e per Roma Cares, al fine di aiutare a sviluppare nuove iniziative contro il razzismo organizzate dalla società e che coinvolgeranno i bambini in Italia.

Ultimo aggiornamento: 17:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA