Fiorentina, la carica di Montella: «Vinciamo e ripartiamo»

Fiorentina, la carica di Montella: «Vinciamo e ripartiamo»
2 Minuti di Lettura
Sabato 21 Settembre 2019, 13:49
«I punti ci mancano, mancano alla squadra e alla gente. Facciamo dunque questi tre punti e apriamo un nuovo percorso». Lo ha detto il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella, alla vigilia di Atalanta-Fiorentina. Per il tecnico viola l'Atalanta «ormai è una realtà consolidata del nostro campionato, l'accostamento con la mia Fiorentina del 2012 ci può stare. La voglia di vincere, seppur con percorsi diversi, è la stessa. Domani ci aspetta una partita molto difficile a livello fisico, sono curioso di vedere come risponde la squadra: è un test importantissimo». Il 3-5-2 utilizzato contro la Juve, ha poi spiegato, «è stato determinato dal momento. A posteriori dico di aver rischiato tanto, se le cose fossero andate male e poteva capitare, questo momento sarebbe stato ancora più complicato».

A Bergamo, dal punto di vista del modulo (che non prevede un centravanti di ruolo), «adesso è difficile cambiare, se riesci a tirare 12 volte in porta con la Juve, significa che in poco tempo abbiamo trovato un equilibrio». Il tecnico ha ricordato anche gli screzi dell'anno scorso tra Chiesa e l'allenatore dell'Atalanta Gasperini: «Adesso però - ha detto - è tutto finito». Su Pedro «lo stiamo valutando, francamente rispetto agli altri è un pò indietro a livello fisico». Ancora su Castrovilli, dopo la grande prova con la Juventus, ha detto: «È molto scaltro, non si risparmia mai in allenamento, anche questa settimana ha lavorato bene». Sulla coesistenza tecnica di Badelj e Pulgar «sono due giocatori dello stesso ruolo, ma con caratteristiche leggermente diverse».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA