La FIGC presenta il Bilancio Integrato 2021. Gravina: «Numeri di assoluta rilevanza»

La FIGC presenta il Bilancio Integrato 2021. Gravina: «Numeri di assoluta rilevanza»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Dicembre 2022, 16:57

La FIGC ha presenta il Bilancio Integrato 2021: dati e rilevazioni che confermano quanto il mondo del calcio abbia contribuito a favorire lo sviluppo delle diverse comunità locali e a rafforzare in parallelo la più ampia comunità nazionale. «È la fotografia che meglio rappresenta la multidimensionalità del mondo del calcio – ha dichiarato il presidente della FIGC Gabriele Gravina – oltre ad essere valore economico, infatti, siamo soprattutto passione, coinvolgimento, educazione, formazione, responsabilità sociale, benessere individuale e collettivo. Questo studio rende ben visibile a tutti gli stakeholders la varietà e la complessità dell’agire della FIGC e dell’intero movimento calcistico».

La Federazione vanta numeri significativi: su 4,6 milioni di praticanti, 1.4 milioni sono tesserati per la FIGC. Sono oltre 570.000 le partite ufficiali disputate ogni anno nel pre COVID-19 (una ogni 55 secondi), all’interno di quasi 15.000 campi da gioco. L'interesse generato abbraccia quasi 30 milioni di tifosi, il 55% della popolazione italiana di età superiore a 18 anni. L'impatto condiziona anche il successo sul piccolo schermo: tra i primi 50 programmi televisivi più visti della storia della tv italiana ci sono 50 partite di calcio. La dimensione del sistema viene rappresentata soprattutto dall'impatto economico e fiscale: con un fatturato diretto di € 5 miliardi (il 12% del PIL del football business mondiale), ha attivato oltre 112.000 posti di lavoro, 235.000 volontari.

Tra le attività connesse allo sviluppo delle Squadre Nazionali, nel corso del 2021 la Federazione ha portato avanti tutti gli altri principali programmi strategici di riferimento. Dal potenziamento dell’attività giovanile (oltre 700.000 giovani tesserati, è stata rafforzata l’attività dei 49 Centri Federali Territoriali e delle 70 Aree di Sviluppo Territoriale), allo sviluppo del calcio femminile: l’attività della Divisione Calcio Femminile ha previsto l’organizzazione nel 2021/22 di 641 partite, con il miglioramento dei profili gestionali, commerciali e mediatici dei campionati di vertice (+142% di audience grazie anche alla trasmissione in chiaro delle partite su LA7) e la modifica dei format delle principali competizioni. Infine alcuni numeri sugli eventi internazionali organizzato: la stima dell’impatto economico diretto, indiretto e indotto (anche a livello turistico) delle 4 partite giocate a Roma nell'Europeo del 2021, è pari circa 168,8 milioni di euro, con un impatto occupazionale di 10.000 posti di lavoro. Nel mese di ottobre, inoltre, Milano e Torino hanno ospitato le 4 partite della Final Four di UEFA Nations League, con 101.682 spettatori presenti negli stadi (Juventus Stadium e Giuseppe Meazza), di cui il 26% provenienti dall’estero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA