Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Figo e Van Praag si ritirano dalla corsa alla presidenza in lizza solo Blatter e Al-Hussein

Figo e Van Praag si ritirano dalla corsa alla presidenza in lizza solo Blatter e Al-Hussein
1 Minuto di Lettura
Giovedì 21 Maggio 2015, 19:13
Due candidati in meno per la presidenza della Fifa, le cui elezioni sono in programma il prossimo 29 maggio a Zurigo. Ad una settimana dal voto, hanno annunciato il loro ritiro dalla disputa il presidente della
Federcalcio olandese, Michael Van Praag, e l'ex stella portoghese Luis Figo, e restano così in lizza solo il presidente uscente, Joseph Blatter, che punta al quinto mandato consecutivo, e il principe Alì
Bin Al-Hussein di Giordania.

L'olandese, componente dell'esecutivo Uefa, ha reso noto questa mattina la sua scelta, informando che appoggerà ora il principe per cercare di scalzare Blatter. Nel pomeriggio, Figo ha inviato una nota all'Ap per annunciare la stessa decisione, senza però schierarsi, sostenendo di «non poter più sopportare un procedimento che è tutto fuorchè un'elezione, fatto per consegnare il potere assoluto nelle mani di uno solo». «La Fifa ha bisogno di cambiamento - afferma l'ex giocatore dell'Inter - e io credo che questo cambiamento sia urgente. Durante la campagna ho assistito ad eventi, in giro per il mondo, che dovrebbero fare vergognare tutti coloro che sperano in un calcio libero, pulito e democratico».
© RIPRODUZIONE RISERVATA