Fantacalcio, una sorpresa per ruolo dopo le prime due giornate

Lunedì 9 Settembre 2019 di Francesco Guerrieri
Andrea Pinamonti ha già segnato con la nuova maglia del Genoa ed è una delle sorprese di questo inizio di campionato
La sosta per le nazionali blocca il campionato e dà il via libera a chi deve ancora fare l’asta del Fantacalcio. È questo il periodo migliore per ritrovarsi e creare le proprie rose, il mercato è chiuso e non ci sono giocatori in bilico tra la permanenza e l’addio. Chi fa l’asta in questi giorni sa già che Icardi non c’è più, che Higuain potrebbe diventare l’attaccante titolare della Juve e che alla fine Angel Correa quest’anno non farà parte del Fanta. Nota negativa: campionato già iniziato da due giornate. Quei giocatori che speravate di prendere a uno ormai sono sulla bocca di tutti e servirà uno sforzo in più per portarli a casa. Vediamo una sorpresa per ogni ruolo di queste prime due giornate di campionato.

JESSE JORONEN (Brescia)
È chiaro che non può essere il vostro unico portiere titolare per tutta la stagione, ma se alternato ad altri due di fascia medio-bassa può regalare qualche soddisfazione. È il miglior portiere tra quelli delle tre neopromosse, finora ha subito un solo gol contro il Milan tenendo la porta inviolata nella trasferta di Cagliari. Arrivato in Italia con l’etichetta di pararigori, si candida a sorpresa low cost.

TAKEHIRO TOMIYASU (Bologna)
Nasce difensore centrale, Mihajlovic l’ha schierato terzino destro e lui ha risposto vincendo il premio di migliore in campo nelle prime due giornate. Tomiyasu è una scommessa da ultimi slot in difesa, uno di quei giocatori da prendere a massimo 3 fantamilioni se credete in una sua esplosione. Prima dell’inizio del campionato forse si prendeva anche a 1, adesso lo conoscono un po’ tutti grazie alle buone prestazioni contro Verona e Spal.

HAMED JUNIOR TRAORÉ (Sassuolo)
Più di 50 presenze in Serie A con la maglia dell’Empoli per questo classe 2000 che si candida a diventare una delle sorprese della stagione. Già un gol in campionato (più uno in Coppa Italia) per il centrocampista che De Zerbi sta schierando da trequartista nello sperimentale 4-3-1-2. Con l’arrivo di Defrel dal mercato, l’allenatore neroverde potrebbe tornare al suo solito 4-3-3 con Traoré interno di centrocampo. Cambia poco per l’asta, potete prenderlo come 4º/5º slot sia se viene schierato sulla trequarti che qualche metro più indietro.

ANDREA PINAMONTI (Genoa)
Andreazzoli è un allenatore che gioca all’attacco e questo non è un fattore da sottovalutare quando si fa l’asta per Pinamonti. L’ex Frosinone si candida a diventare il bomber del Genoa e l’ha dimostrato già con la rete contro la Roma. Insieme a Kouamé forma un attacco giovanissimo e questa può essere la stagione della sua definitiva esplosione. È un attaccante da 10/12 gol che può stupire chiudendo anche oltre i 15: all’asta si può puntare su di lui, ma occhio a non strapagarlo dopo un inizio di stagione da protagonista.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma