FANTACALCIO

Fantacalcio, probabili formazioni e consigli della 27a giornata: out Ibrahimovic, occhio a Caicedo

Domenica 21 Giugno 2020 di Francesco Guerrieri
Felipe Caicedo si giocherà il posto con Correa: il nostro consiglio è quello di schierarlo comunque
Consigli, rischi, dubbi, probabili formazioni, bonus e malus. E’ tornato il fantacalcio (o meglio: sta per tornare)! La Serie A è già ricominciata con i recuperi della 25a giornata, da lunedì 22 si riparte con la 27a che andrà avanti fino ai posticipi di mercoledì 24. Occhio a quello che può succedere al fanta, perché saranno mesi intensi nei quali si giocherà una partita ogni tre giorni: ci saranno tante rotazioni e turnover. E in più, giocando così spesso dopo tre mesi di stop forzato sale anche il rischio infortuni. Una spolveratina all’app e si riparte. Avete le idee chiare sulla formazione da schierare? Vediamo le probabili scelte degli allenatori per il 27° turno.

LECCE-MILAN (Domani ore 19.30)
Liverani senza Donati squalificato, a destra giocherà Rispoli con Calderoni dall’altra parte e la coppia Lucioni-Rispoli al centro. Barak più di Petriccione a centrocampo per completare il terzetto con Majer e Deiola. Saponara sulla trequarti, Lapadula con uno tra Falco e Mancosu.
Nel Milan c’è il dubbio Conti-Calabria; dovrebbe essere 4-2-3-1 con Kessie e Bennacer davanti alla difesa, Castillejo e Calhanoglu sulle fasce e Bonavenura favorito su Paquetà per giocare dietro a Rebic. Ancora out Ibra.
Consigli: Calderoni ha segnato all’andata e può fare bene anche stavolta, Gabriel da evitare, l’ex Saponara può trovare il jolly. Lapadula è il rigorista (se non gioca Mancosu), centrocampo da evitare.
Bonaventura è stato il migliore dei suoi contro la Juve, Romagnoli meglio di Kjaer e Theo è un attaccante aggiunto. Kessie e Bennacer a rischio cartellino, Castillejo meglio di Calhanoglu.

FIORENTINA-BRESCIA (Domani ore 19.30)
Tre dubbi per Iachini, uno per reparto: in difesa Caceres è favorito su Igor per giocare con Milenkovic e Pezzella; uno tra Pulgar e Badelj in regia con Duncan e Castrovilli mezz’ali e davanti Vlahovic e Cutrone si giocano il posto vicino a Chiesa.
Mangraviti potrebbe essere la sorpresa del Brescia al centro della difesa, Sabelli e Martella gli esterni. Nel 4-4-2 delle Rondinelle Romulo e Bjarnason dovrebbero essere gli esterni, Dessena e Bisoli, favorito su Spalek, al centro dove non ci sarà Tonali indisponibile. Sicuro del posto Torregrossa, vicino a lui è ballottaggio tra Donnarumma e Ayé.
Consigli: Dragowski può fare bene e magari portarsi a casa il bonus, Pezzella guiderà la difesa e Lirola può spingere più di Dalbert. Sì a Castrovilli e a Vlahovic, che anche partendo dalla panchina ha dimostrato che può colpire.
Romulo è il giocatore che convince di più nel Brescia, da evitare Bjarnason e Dessena, la difesa senza Cistana rischia di soffrire. Una sorpresa? Sabelli.

BOLOGNA-JUVENTUS (Domani ore 21.45)
Squalificato Bani, al centro della difesa ci sarà Denswil insieme a Danilo; si rivede Dijks sulla fascia sinistra. Dominguez più di Medel a fare da diga in mezzo al campo vicino a Poli. Barrow si gioca il posto con Palacio in attacco, confermatissimi Orsolini, Soriano e Sansone sulla trequarti.
Juve senza Alex Sandro e Khedira, gli ultimi a fermarsi. A sinistra dovrebbe giocare De Sciglio – favorito su Danilo – e in mezzo al campo Sarri sta pensando di spostare Bentancur play con l’inserimento di Ramsey mezz’ala e Pjanic in panchina. Avanti col tridente di Coppa Douglas Costa-Dybala-Ronaldo.
Consigli: Orsolini ha sempre una marcia in più contro i bianconeri, Tomiyasu senza paura, Dijks con più cautela perché non gioca da quasi un anno.
Cuadrado sempre pericoloso sulla fascia, semaforo verde per Bonucci e de Ligt. Bentancur è il giocatore più in forma della Juve, Matuidi si può lasciare fuori, non è uno scandalo se preferite qualcun'altro a Douglas Costa. Ronaldo e Dybala a occhi chiusi, neanche a dirlo.

SPAL-CAGLIARI (Martedì ore 19.30)
Di Biagio con il dubbio Berisha tra i pali, se non dovesse farcela è pronto Thiam. 4-3-3 con un solo dubbio in difesa: a sinistra giocherà uno tra Reca e Fares con Cionek sull’altra fascia e Bonifazi-Vicari al centro. Valdifiori è favorito su Dabo come play con Missiroli e Castro mezz’ali, nel tridente con Di Francesco e Petagna Strefezza è favorito su Valoti.
Dopo il ko al debutto, Zenga è a caccia dei primi punti col Cagliari che scenderà in campo col 3-4-1-2: Cacciatore o Klavan è il dubbio in difesa, Pellegrini avanza sulla linea dei centrocampisti dove non ci sarà Nainggolan; sulla trequarti gioca l’ex Psv Pereiro. Ionita in ballottaggio con Birsa che potrebbe prendere anche il posto di Rog, intoccabile Nandez.
Consigli: Di Francesco può essere la sorpresa di fine stagione, Castro cerca il gol dell’ex e Valdifiori è meno da bonus. In difesa meglio i centrali dei terzini.
Nel nuovo Cagliari Nandez si allarga sulla fascia, ok Pellegrini che spingerà di più e Pereiro come sostituto di Nainggolan. Simeone ha segnato nel recupero col Verona, Ceppitelli, Pisacane e Rog ci convincono poco.

VERONA-NAPOLI (Martedì ore 19.30)
Borini deve scontare la squalifica dopo l’espulsione col Cagliari, con Rrahmani e Kumbulla ci sarà uno tra Gunter ed Empereur in difesa. Con Faraoni e Lazovic sulle fasce, il dubbio è Veloso e Badu al centro vicino ad Amrabat. Davanti Zaccagni sostituirà Borini, giocando vicino a Verre con Di Carmine unica punta.
Tanti ballottaggi per Gattuso dopo la vittoria della Coppa Italia: in porta torna Ospina, Maksimovic insidia Manolas in difesa dove Hysaj e Mario Rui si giocano il posto a sinistra. Fabiàn Ruiz, Demme e uno tra Zielinski e Allan a centrocampo, Insigne l’unico sicuro nel tridente: Mertens e Callejon favoriti rispettivamente su Milik e Politano per gli altri due posti.
Consigli: Kumbulla e Rrahmani si esaltano con le big ma andateci con cautela, più fiducia ad Amrabat per un buon voto. Di Carmine viene da una doppietta, Faraoni può soffrire le giocate di Insigne.
Maksimovic (se gioca) è in gran forma, meglio Di Lorenzo di Hysaj (o Rui). Fabiàn e Zielinski si possono mettere anche se possono prendere il cartellino, Demme porta pochi bonus. Gli attaccanti sono in forma, se dobbiamo sceglierne uno prendiamo Insigne.

TORINO-UDINESE (Martedì ore 21.45)
Idee abbastanza chiare per Longo, che deve sciogliere solo un dubbio in difesa tra Bremer e Lyanco e nel tridente d’attacco con Aina che potrebbe giocare al posto di Zaza. In quel caso, il nigeriano scalerebbe a centrocampo con Berenguer vicino a Edera e Belotti. Stagione finita per Baselli, out anche Verdi e Ansaldi.
Prodl è l’unico indisponibile nell’Udinese, dove Ekong è l’unico sicuro del posto in difesa: Becao-Nuytinck e De Maio-Samir sono i due ballottaggi di Gotti. Confermato il centrocampo tipo, davanti Lasagna è favorito su Nestorovski per giocare vicino a Okaka.
Consigli: Sirigu può prendere un buon voto, i difensori sono sempre pericolosi in zona gol: Nkoulou ha già segnato, scegliamo Izzo. Rincon e Meité hanno il cartellino facile, De Silvestri più di Berenguer. Belotti cerca il riscatto dopo il rigore sbagliato.
Musso è uno dei migliori portieri del campionato, de Paul è il rigorista della squadra e bisogna considerarlo. La difesa rischia di soffrire, Larsen più di Sema se cercate l’assist. Ok Okaka, Lasagna e Nestorovski sono sconsigliati.

GENOA-PARMA (Martedì ore 21.45)
Il Genoa riparte dalle certezze Romero e Soumaro, sorpresa degli ultimi mesi; vicino a loro uno tra Masiello e Zapata. Schone più di Cassata a centrocampo dove non ci sarà Radovanovic squalificato, Behrami e Sturaro insieme all’ex Ajax. In attacco Pandev, Pinamonti e Sanabria si giocano due posti.
Pochi dubbi per D’Aversa, tutti a centrocampo: Kurtic è favorito su Hernani, Kucka e uno tra Scozzarella e Brugman a completare il terzetto. Scelte quasi obbligate in attacco, con Kulusevski e Gervinho ai lati di Cornelius.
Consigli: Ghiglione e Criscito possono colpire sulle fasce, state alla larga da Masiello e Zapata. Il centrocampo rossoblù traballa ed è a rischio cartellino, le punizioni di Schone non bastano a dare tranquillità. Pandev è l’unico attaccante che ci convince.
La velocità di Gervinho può essere un fattore da considerare. Sepe è in forma dopo aver parato un rigore a Belotti e può esaltarsi ancora. Bruno Alves leader della difesa, l’unico da prendere lì dietro; occhio agli inserimenti di Kurtic.

INTER-SASSUOLO (Mercoledì ore 19.30)
Inter e Sassuolo devono prima recuperare una partita: i nerazzurri con la Sampdoria e la squadra di De Zerbi contro l’Atalanta.
Consigli: -

ROMA-SAMPDORIA (Mercoledì ore 21.45)
Dubbi e ballottaggi per Fonseca, che in porta non recupera Pau Lopez e lancia Mirante. Mancini o Fazio vicino a Smalling, Spinazzola favorito su Santon a destra con Kolarov dall’altra parte. Cristante o Diawara insieme a Veretout, Under l’unico titolare sicuro dietro a Dzeko: ballottaggi Perotti-Pellegrini e Mkhitaryan-Kluivert.
La Sampdoria deve prima recuperare la gara contro l’Inter.
Consigli: Kolarov è spesso decisivo anche in zona bonus, Smalling guida la difesa e Mirante può essere un buon portiere di giornata. Veretout e Cristante solo per un buon voto, sulla trequarti sono tutte mine vaganti. Dzeko terminale offensivo, da schierare.

ATALANTA-LAZIO (Mercoledì ore 21.45)
L’Atalanta deve prima recuperare la gara col Sassuolo.
Qualche problema di formazione per Inzaghi: out Leiva, Lulic e Marusic, l’allenatore spera di recuperare Luiz Felipe, altrimenti con Acerbi e Radu ci sarà Patric. Lazzari a destra, Jony a sinistra, in regia uno tra Parolo e Cataldi con Milinkovic e Luis Alberto punti fermi. Davanti, Caicedo e Correa si giocano il posto vicino a Immobile.
Consigli: se avete un portiere più affidabile per questa giornata potete far riposare Strakosha, Acerbi certezza della difesa. L’unica. Preferiamo Lazzari a Jony, non ci fidiamo di Parolo e Cataldi ma andiamo a occhi chiusi su Milinkovic e Luis Alberto. Immobile è il capocannoniere del campionato, inutile consigliarlo. Caicedo potete metterlo anche se parte fuori, gli basta poco per colpire.
© RIPRODUZIONE RISERVATA