FANTACALCIO

Fantacalcio, probabili formazioni e consigli della 24ª giornata: non rinunciate a questi due giocatori della Lazio, Kulusevski gestitelo così

Venerdì 26 Febbraio 2021 di Francesco Guerrieri
Fantacalcio, probabili formazioni e consigli della 24ª giornata: non rinunciate a questi due giocatori della Lazio, Kulusevski gestitelo così

La 24a giornata di campionato è alle porte e i fantallenatori devono sciogliere gli ultimi dubbi di formazione: conferme, ballottaggi e giocatori da far accomodare in panchina. Dopo la decisione di rinviare Torino-Sassuolo questo turno inizierà sabato pomeriggio con Spezia-Parma e andrà avanti fino al posticipo della domenica, quando all’Olimpico si sfideranno Roma e Milan. Ecco i nostri consigli in chiave fanta.

TORINO-SASSUOLO
Gara rinviata al 17 marzo a causa dei tanti positivi al Covid nella squadra granata.

SPEZIA-PARMA (Sabato ore 15)
La spinta di Bastoni può essere un fattore, Ricci meglio di Maggiore ed Estevez, davanti occhio a Saponara. Nel Parma ok Sepe, Bruno Alves non è in formissima e potete lasciarlo fuori se avete di meglio. Kucka viene da due gol, Gervinho può colpire in contropiede, Cornelius si è sbloccato ma non aspettatevi troppo da lui.
Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Erlic, Ismajli, Bastoni; Maggiore, Ricci, Estevez; Gyasi, Agudelo, Saponara.
Parma (4-3-3): Sepe; Conti, Osorio, Bruno Alves, Gagliolo; Kucka, Hernani, Kurtic; Karamoh, Cornelius, Gervinho.

BOLOGNA-LAZIO (Sabato ore 18)
Skorupski da evitare, l’ex De Silvestri può strappare la sufficienza. I centrali? No, grazie. Svanberg meglio di Schouten, Soriano è sempre un’ottima scelta e Orsolini da terza punta ci può stare. Nella difesa della Lazio ci convince solo Acerbi, Lazzari una spina nel fianco. Mai rinunciare a Milinkovic e Luis Alberto, Leiva sostanza e poco altro.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Soumaoro, Dijks; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow.
Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Musacchio; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile.

VERONA-JUVENTUS (Sabato ore 20.45)
Per stavolta Silvestri potete farlo accomodare in panchina, occhi puntati su Lovato ma sarà una partita complicata. Veloso è il re delle punizioni, Tameze non è da bonus e Dimarco ha fatto spesso bene contro le big. Lasagna non avrà vita facile lì davanti, Zaccagni la scommessa di giornata. De Ligt leader della difesa e da schierare, Demiral meglio di Dragusin. Chiesa il più i forma insieme a Ronaldo e McKennie: semaforo verde. Bentancur e Rabiot non sono indispensabili, Kulusevski non vive un gran periodo, ma può essere la sua partita e potete dargli fiducia.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Magnani, Gunter, Lovato; Faraoni, Tameze, Veloso, Dimarco; Barak, Zaccagni; Lasagna.
Juventus (3-4-1-2): Szczesny; Dragusin, de Ligt, Demiral; Chiesa, Bentancur, Rabiot, Alex Sandro; McKennie; Kulusevski, Ronaldo.

SAMPDORIA-ATALANTA (Domenica ore 12.30)
Audero rischia di affondare, anche la difesa traballa troppo: se dobbiamo sceglierne uno puntiamo su Augello. Ok Candreva, Jankto meglio di Ekdak e Thorsby. I tre difensori di Gasperini sono sempre consigliati, Pessina può inserirsi e ha più probabilità di Freuler di portare bonus. Gosens si mette sempre e comunque. Malonovskyi lo preferiamo a Miranchuk, Muriel è al top.
Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Keita, Quagliarella.
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Palomino; Maehle, Pessina, Freuler, Gosens; Malinovskyi, Miranchuk; Muriel.

INTER-GENOA (Domenica ore 15)
Handanovic è la miglior scelta della giornata in porta, ok anche i tre davanti a lui. Perisic sta tornando quello dei bei tempi, Barella è in intoccabile ma su Brozovic abbiamo qualche riserva in più. Eriksen? Sì, potete provarlo. Criscito l’unico da prendere nella difesa rossoblù perché batte i rigori, Zappacosta se la vedrà con Perisic allora consigliamo Czyborra dall’altra parte. I muscoli di Strootman possono fare la differenza, Badelj è poco da fanta. Pandev l’ex dal dente avvelenato, ci ispira più di Shomurodov.
Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Lautaro.
Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Zajc, Badelj, Strootman, Czyborra; Pandev, Shomurodov.

CROTONE-CAGLIARI (Domenica ore 15)
Cordaz è una delle scommesse di giornata, fiducia a Pereira e Reca sulle fasce. Via libera a Messisas, preferiamo Ounas a Di Carmine. Nel nuovo Cagliari di Semplici può fare una gran partita Cragno, Rugani è affidabile e Zappa cerca l’assist. Nainggolan ha il bonus in canna, Asamoah deve ancora ritrovare la forma così come Pavoletti. Joao Pedro per noi è un sì, non solo per i rigori.
Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Golemic; Pereira, Messias, Vulic, Molina, Reca; Ounas, Di Carmine.
Cagliari (3-5-2): Cragno; Ceppitelli, Godin, Rugani; Zappa, Nandez, Marin, Nainggolan, Asamoah; Joao Pedro, Pavoletti.

UDINESE-FIORENTINA (Domenica ore 15)
Musso da buon voto e magari porta a casa anche un clean cheet, Nuytinck sa come colpire in area avversaria e Samir è più affidabile di Becao. Emergenza a centrocampo: noi puntiamo sull’usato sicuro con Rodrigo De Paul. Arslan se cercate una sufficienza. Okaka più in forma di Nestorovski se siete corti davanti. Pezzella comanda la difesa viola, Amrabat sta vivendo una stagione negativa e Castrovilli va messo perché è il migliore insieme a Vlahovic. Pulgar batte i rigori ma non vale la pena schierarlo, Ribery dovrebbe partire dal primo minuto e potrebbe essere un’idea.
Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Nuytinck, Samir; Molina, De Paul, Arslan; Makengo, Larsen; Okaka, Nestorovski.
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta; Venuti, Amrabat, Pulgar, Castrovilli, Biraghi; Ribery, Vlahovic.

NAPOLI-BENEVENTO (Domenica ore 18)
Nel Napoli torna Koulibaly e si può mettere, per questo potete pensare anche a Rrahmani con più fiducia. Mario Rui a rischio giallo, Bakayoko tanti muscoli e poca qualità: preferiamo Fabiàn anche se il ruolo lo penalizza. Lì davanti può succedere di tutto, spazio ai tre fantasisti – Elmas compreso - e a Insigne: il riscatto del Napoli passa da loro. Nel Benevento intriga Viola a metà campo, Caprari meglio di Lapadula. Hetemaj e Schiatarella portano pochi bonus, Caldirola se siete a corto di difensori.
Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Fabiàn, Bakayoko; Elmas, Zielinski, Politano; Insigne.
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Tuia, Caldirola, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Ionita, Caprari; Lapadula.

ROMA-MILAN (Domenica ore 20.45)
Mancini meglio di Cristante e Fazio tra i giallorossi, Veretout è il cuore del gioco di Fonseca, Spinazzola e Karsdorp volano sulle fasce e anche Villar può essere una buona idea. Mayoral è in forma, Pellegrini viene da un rigore sbagliato in Europa League e vuole riscattarsi. Theo Hernandez si schiera a prescindere, Calabria può soffrire ma è uno dei migliori terzini del campionato. Occhio ai centrali che rischiano di più. Kessie ci ispira più di Tonali per diversi motivi, Calhanoglu può pescare il jolly e Rebic la butta dentro quando meno te l’aspetti. Saelemaekers un operaio da 6/6,5.
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Fazio; Karsdorp, Villar, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan; Mayoral.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli; Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic.


© RIPRODUZIONE RISERVATA