INTER

Fantacalcio, probabili formazioni della 6a giornata: Vidal verso l'esclusione, Callejon cambia ruolo nella Fiorentina

Martedì 27 Ottobre 2020 di Francesco Guerrieri
Arturo Vidal potrebbe rimanere fuori per la sfida contro il Parma: al momento è in vantaggio Eriksen sulla trequarti con Barella e Brozovic a centrocampo

Con l’inizio delle coppe europee è partito anche il turnover, vero e proprio nemico dei fantallenatori. Rotazioni all’ordine del giorno, dai difensori – a volte anche per i portieri – fino agli attaccanti. Con le cinque sostituzioni il rischio di rimanere in dieci è leggermente calato ma occhio a non farvi trovare impreparati, in qualsiasi momento potrebbe arrivare la sorpresa che rimette in discussione tutte le vostre strategie. Vediamo allora quali saranno le probabili scelte degli allenatori, in vista della 6a giornata di campionato che partirà sabato alle 15 con Crotone-Atalanta e si chiuderà col posticipo del lunedì sera tra Verona e Atalanta.

CROTONE-ATALANTA (Sabato ore 15)
Nel Crotone ci sarà Luperto al posto di Dragus positivo al Covid. Ballottaggio tra Petriccione e Pereira con Molina che scalerebbe al centro; A sinistra Reca in vantaggio su Rispoli. Occhio al turnover di Gasperini: Lammers parte avanti a Zapata e Muriel, Malinovskyi e Miranchuk insidiano Gomez e Ilicic. Sutalo per Toloi in difesa.
Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Molina, Petriccione, Cigarini, Vulic, Reca; Messias, Simy.
Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Sutalo, Palomino, Djimsiti; Hateboer, Freuler, Pasalic, Mojica; Gomez, Ilicic; Lammers.

INTER-PARMA (Sabato ore 18)
Torna de Vrij al centro della difesa, Kolarov e Perisic si giocano il posto sulla fascia ed Eriksen verso la conferma da titolare: il danese è in vantaggio su Vidal. Emergenza difesa per Liverani: senza Laurini e Busi a destra potrebbe essere provato Kurtic, da valutare Bruno Alves. Cornelisus insidia Karamoh, ma potrebbe prendere anche il posto di Grassi: in quel caso si passerebbe al 4-3-3.
Inter (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Perisic; Eriksen; Lautaro, Lukaku.
Parma (4-3-1-2): Sepe; Kurtic, Iacoponi, Gagliolo, Pezzella; Grassi, Cyprien, Hernani; Kucka; Gervinho, Karamoh.

BOLOGNA-CAGLIARI (Sabato 20.45)
Idee chiare in difesa per Sinisa MIhajlovic, che in mezzo al campo dovrà scegliere due tra Svanberg, Schouten e Dominguez con i primi due favoriti. Sansone-Barrow il ballottaggio nel terzetto dietro Palacio dove agiranno anche Orsolini e Soriano. Klavan insidia Godin al centro della difesa del Cagliari, Tripaldelli può prendere il posto di Lykogiannis e testa a testa Sottil-Ounas per un posto nel tridente d’attacco.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Svanberg, Schouten; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio.
Cagliari (4-3-3): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Nandez, Marin, Rog; Sottil, Simeone, Joao Pedro.

UDINESE-MILAN (Domenica ore 12.30)
Da valutare Nuytinck per un problema muscolare, in avanti si va verso la conferma della coppia Lasagna-Okaka, con Deulofeu che proverà fino alla fine a prendersi un posto da titolare. Il Milan è impegnato in Europa League contro lo Sparta Praga.
Udinese (3-5-2): Nicolas; Becao, De Maio, Samir; ter Avest, de Paul, Arslan, Pereyra, Ouwejan; Lasagna, Okaka.

SPEZIA-JUVENTUS (Domenica ore 15)
Italiano dovrebbe confermare la stessa difesa schierata col Parma, a centrocampo Ricci in vantaggio su Pobega e Deiola per Agoume. Davanti uno tra Nzola e Piccoli al centro del tridente con Gyasi e Verde sulle fasce. La Juventus è impegnata in Champions League contro il Barcellona.
Spezia (4-3-3): Provedel; Sala, Terzi, Chabot, Bastoni; Deiola, Ricci, Bartolomei; Gyasi, Nzola, Verde.

TORINO-LAZIO (Domenica ore 15)
Lyanco-Nkoulou è il dubbio al centro della difesa del Torino, a centrocampo spazio a Meité con Rincon e Linetty; davanti Giampolo sta pesando di confermare Lukic più avanti vicino a Verdi con Belotti unica punta. Panchina per Bonazzoli. La Lazio è impegnata in Champions contro il Club Bruges.
Torino (4-3-2-1): Sirigu; Vojvoda, Bremer, Lyanco, Rodriguez; Meité, Rincon, Linetty; Lukic, Verdi; Belotti.

NAPOLI-SASSUOLO (Domenica ore 18)
Il Napoli sarà impegnato è impegnato in Europa League con la Real Sociedad. De Zerbi può rilanciare Boga dall’inizio, si gioca un posto con Raspadori. Ancora Maxime Lopez in pole per affiancare Locatelli in mediana, Ayhan verso la conferma con Kyriakopoulos dall’altra parte e Chiriches-Ferrari.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Ayhan, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Lopez; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo.

ROMA-FIORENTINA (Domenica ore 18)
La Roma è impegnata in Europa League contro il Cska Sofia. Da valutare le condizioni di Pezzella, se non dovesse farcela è pronto Martinez Quarta. Callejon a tutta fascia al posto di Lirola con Biraghi confermatissimo dall’altra parte, in attacco Vlahovic può prendere il posto di Ribery o Kouame.
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Callejon, Bonaventura, Amrabat, Castrovilli, Biraghi; Kouame, Ribery.

SAMPDORIA-GENOA (Domenica 20.45)
Ranieri si porta avanti il dubbio Candreva, già out contro l’Atalanta per un problema muscolare: se non dovesse farcela, Thorsby largo a destra con Verre-Ekdal al centro; l’altra ipotesi è l’inserimento di Damsgaard a sinistra con Thorsby al centro e Verre in panchina. In attacco, ballottaggio Ramirez-Keita per affiancare Quagliarella. Tanti dubbi nel Genoa, dove Bani va verso il forfait per problemi muscolari. Smaltito il Covid, Luca Pellegrini potrebbe prendere il posto di Czyborra a sinistra; Shomurodov o Scamacca insieme a Pandev.
Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello; Thorsby, Verre, Ekdal, Jankto; Ramirez, Quagliarella.
Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Ghiglione, Radovanovic, Badelj, Zajc, Pellegrini; Pandev, Shomurodov.

VERONA-BENEVENTO (Lunedì ore 20.45)
Juric conferma la difesa che ha giocato contro la Juve, si rivede Ilic dall’inizio sulla trequarti insieme a uno tra Zaccagni e Colley dietro a Kalinic. Nel Benevento l’unico cambio rispetto alla gara col Napoli potrebbe essere l’inserimento di Maggio a destra al posto di Foulon con Letizia che si sposterebbe sulla fascia opposta. Insigne in vantaggio su Sau.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Empereur, Ceccherini, Lovato; Faraoni, Tameze, Vieira, Lazovic; Ilic, Zaccagni; Kalinic.
Benevento (3-4-2-1): Montipò; Maggio, Glik, Caldirola, Letizia; Ionita, Schiattarella, Dabo; Caprari, Insigne; Lapadula.


© RIPRODUZIONE RISERVATA