FANTACALCIO

Fantacalcio, probabili formazioni della 22a giornata: Berardi torna titolare nel Sassuolo

Mercoledì 10 Febbraio 2021 di Francesco Guerrieri
Dopo il ritorno in campo contro lo Spezia, De Zerbi rilancia Berardi dal primo minuto per la gara col Crotone

Il prossimo turno di campionato sarà uno dei più complicati al fantacalcio, una giornata spalmata dal venerdì al lunedì con il rischio di fare le scelte sbagliate nella vostra formazione. Occhio ai dubbi degli allenatori, ai giocatori in ballottaggio e a quelli esclusi. Si parte venerdì sera con Bologna-Benevento e si chiuderà questa giornata con il posticipo di lunedì tra Verona e Parma. Ecco tutte le ultime sulle probabili formazioni.

BOLOGNA-BENEVENTO (Venerdì ore 20.45)
Soumaoro è in vantaggio su De Silvestri, con Tomiyasu spostato a destra. Dominguez più di Poli in mediana, Palacio verso la panchina con Sansone in pole sull’argentino e Skov Olsen. Confermato Barrow davanti dopo la doppietta nell’ultima giornata. Benevento senza Ionita, Hetemaj più di Dabo con Schiattarella e Viola. Insigne in vantaggio su Sau, Iago Falque verso un’altra esclusione.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Soumaoro, Dijks; Schouten, Dominguez; Orsolini, Soriano, Sansone, Barrow.
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Tuia, Glik, Barba; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Insigne, Caprari; Lapadula.

TORINO-GENOA (Sabato ore 15)
Aspettando Sanabria, è corsa a tre per un posto vicino a Belotti: al momento Zaza parte avanti a Verdi e Bonazzoli, che insidia gli altri due dopo il gol nell’ultima giornata. Nkoulou e non Lyanco in difesa, Lukic si gioca il posto con Linetty. Ai tanti infortunati nel Genoa si aggiunge anche lo squalificato Badelj: Behrami o Rovella al suo posto. Insieme a Destro dovrebbe giocare ancora Pandev, favorito su Scamacca.
Torino (3-5-2). Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Lukic, Mandragora, Rincon, Ansaldi; Zaza, Belotti.
Genoa (3-5-2). Perin; Goldaniga, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Zajc, Behrami, Strootman, Czyborra; Pandev, Destro.

NAPOLI-JUVENTUS (Sabato ore 18)
La squadra di Gattuso sarà impegnata nel ritorno della semifinale di Coppa Italia contro l’Atalanta. Pirlo ripensa alla difesa a tre con Bonucci più di Chiellini insieme a de Ligt e Danilo. Arthur favorito su Rabiot che ha giocato in Coppa Italia, Chiesa più di Kulusevski che può riposare.
Napoli: -
Juventus (3-4-1-2): Szczesny; de Ligt, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Arthur, Bentancur, Chiesa; McKennie; Morata, Ronaldo.

SPEZIA-MILAN (Sabato ore 20.45)
Senza Nzola e Piccoli, dovrebbe esserci ancora Galabinov al centro dell’attacco ma occhio alla carta Agudelo. Il brasiliano Sena insidia Pobega, Agoumé o Ricci in regia. Squalificato Calabria, il terzino destro rossonero sarà Dalot; Kjaer ancora out, gioca Tomori. Bennacer più di Meité insieme a Kessie, ballottaggio aperto tra Saelemaekers e Castillejo. Rebic si gioca il posto con Leao che rimane comunque favorito per il posto da titolare.
Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Erlic, Chabot, Bastoni; Pobega, Ricci, Maggiore; Gyasi, Galabinov, Verde.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Dalot, Tomori, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic.

ROMA-UDINESE (Domenica ore 12.30)
Ancora fuori Smalling, Fonseca sceglie Kumbulla – in vantaggio su Cristante – insieme a Mancini e Ibanez. Pedro è tornato in gruppo ed è a disposizione di Fonseca, difficile però vederlo dal primo minuto: se dovesse partire titolare, Pellegrini scala dietro e Villar in panchina. Davanti ancora Mayoral in vantaggio su Dzeko. Nell’Udinese verso la seconda consecutiva da titolare Fernando Llorente perché Okaka non è ancora al 100%. In difesa, Bonifazi più di Becao.
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Karsdorp, Villar, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan; Mayoral.
Udinese (3-5-2): Musso; Nuytinck, Bonifazi, Samir; Larsen, de Paul, Arslan, Walace, Zeegelaar; Deulofeu, Llorente.

CAGLIARI-ATALANTA (Domenica ore 15)
Solo due dubbi per Di Francesco: Marin favorito su Pereiro, e davanti è un testa a testa tra Pavoletti e Simeone. La squadra di Gasperini sarà impegnata nel ritorno della semifinale di Coppa Italia contro il Napoli.
Cagliari (3-4-2-1): Cragno; Walukiewicz, Godin, Rugani; Zappa, Nandez, Marin, Tripaldelli; Nainggolan, Joao Pedro; Pavoletti.
Atalanta (3-4-2-1): -

SAMPDORIA-FIORENTINA (Domenica ore 15)
Nell’attacco di Ranieri nessuno è sicuro del posto, nemmeno il capitano Fabio Quagliarella: l’allenatore l’ha lasciato fuori già all’ultima e Torregrossa scalpita per giocare dal primo minuto. Keita e Verre si giocano l’altro posto lì davanti. Damsgaard è pronto a fare fuori Jankto e prendersi definitivamente il posto sulla fascia sinistra, Thorsby o Silva in mezzo. Prandelli dovrà fare a meno di Milenkovic squalificato, in difesa giocherà Martinez Quarta e largo a destra Venuti sostituisce Caceres. Malcuit verso la panchina. Altra panchina per Pulgar, il titolare dovrebbe essere Borja Valero.
Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Damsgaard; Keita, Quagliarella.
Fiorentina (3-4-2-1): Dragowski; Martinez Quarta, Pezzella, Igor; Venuti, Borja Valero, Castrovilli, Biraghi; Bonaventura, Ribery; Vlahovic.

CROTONE-SASSUOLO (Domenica ore 18)
Djidji o Magallan nella difesa di Stroppa, Henrique si gioca una maglia da titolare con Ounas: nella prima ipotesi Messias farà coppia con uno tra Simy e Di Carmine, se dovesse essere scelto l’ex Napoli in attacco, Messias verrebbe riproposto da mezz’ala. Non c’è Ferrari – squalificato – nel Sassuolo: con Chiriches uno tra Marlon e Ayhan. Solito testa a testa tra Toljan e Muldur sulla fascia destra, dall’altra parte Rogerio più di Kyriakopoulos. Lopez e non Obiang vicino a Locatelli; Berardi torna titolare, Traoré ancora favorito su Defrel.
Crotone (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Luperto; Rispoli, Henrique, Zanellato, Vulic, Pereira; Messias, Simy.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Marlon, Rogerio; Lopez, Locatelli; Berardi, Djuricic, Traoré; Caputo.

INTER-LAZIO (Domenica ore 20.45)
Conte sta pensando a Sensi dal primo minuto ma senza Vidal il favorito dal primo minuto è Gagliardini. Young in pole su Perisic e Darmian. Nella Lazio Musacchio ancora titolare al posto di Patric, Correa vicino a Immobile con Caicedo pronto a subentrare.
Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lautaro, Lukaku.
Lazio (3-5-2): Reina; Musacchio, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile.

VERONA-PARMA (Lunedì ore 20.45)
Juric senza due giocatori chiave come Faraoni e Zaccagni, entrambi squalificati: a destra si sposterà Dimarco con l’inserimento di Lazovic sulla fascia opposta; Lasagna invece giocherà sulla trequarti vicino a Barak e dietro a Nikola Kalinic. Bani potrebbe partire ancora titolare nella difesa gialloblù, Brugman-Hernani è il ballottaggio a metà campo, Zirkzee insidia Cornelius per partire dal primo minuto.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter, Magnani; Dimarco, Tameze, Ilic, Lazovic; Lasagna, Barak; Kalinic.
Parma (3-5-2): Sepe; Osorio, Bruno Alves, Bani; Conti, Kucka, Brugman, Kurtic, Gagliolo; Cornelius, Gervinho.

Ultimo aggiornamento: 11 Febbraio, 22:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA