FANTACALCIO

Fantacalcio, probabili formazioni della 15a giornata: Pedro rischia nella Roma, Pirlo pensa a una sorpresa

Mercoledì 30 Dicembre 2020 di Francesco Guerrieri
Fantacalcio, probabili formazioni della 15a giornata: Pedro rischia nella Roma, Pirlo pensa a una sorpresa

Il nuovo anno inizia all’insegna del fantacalcio. Pronti via e si scende già in campo: domenica 3 gennaio è in programma la 15a giornata di campionato. Niente anticipi, si gioca tutta in 24h. Un sogno per i fantallenatori. Ampio margine di tempo per schierare la formazione, pescare le intuizioni di giornata ed evitare eventuali rischi. Ecco, partita per partita, quali sono le probabili scelte degli allenatori, tra certezze e ballottaggi.

INTER-CROTONE (Domenica ore 12.30)
Conte senza Sanchez, davanti conferma Lautaro-Lukaku e a centrocampo Vidal è favorito su Gagliardini. Ballottaggio Young-Perisic sulla fascia. Magallan o Cuomo in difesa con Marrone e Luperto, Henrique si gioca il posto da titolare con Riviere: se dovesse giocare quest’ultimo, Messias scalerebbe a centrocampo.
Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Young; Lautaro, Lukaku.
Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Henrique, Petriccione, Molina, Reca; Messias, Simy.

ATALANTAS-SASSUOLO (Domenica ore 15)
Gli unici dubbi di Gasperini sono sulla trequarti e in attacco: Zapata è favorito su Muriel, dietro la punta centrale sono in quattro per due posti: Pessina pi di Miranchuk, Ilicic più di Malinovskyi. Toljan  è in pole su Ayhan e Muldur sulla fascia del Sassuolo, Marlon e Chiriches si giocano il posto al centro della difesa e qualche metro più avanti Maxime Lopez parte davanti a Magnanelli. Defrel insidia Traoré sulla trequarti, Caputo dal primo minuto.
Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Palomino, Romero, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina, Ilicic; Zapata.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos; Lopez, Locatelli; Berardi, Traoré, Boga; Caputo.

CAGLIARI-NAPOLI (Domenica ore 15)
Rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro per Rog, stagione finita. Per sostituirlo è pronto Oliva; l’alternativa è Nandez davanti alla difesa con Ounas sulla trequarti. Simeone parte in vantaggio su Pavoletti in attacco. Solito ballottaggio Ospina-Meret tra i palo del Napoli, con Gattuso che a sinistra deve scegliere tra Mario Rui e Hysaj. Petagna verso una maglia da titolare, è favorito su Politano che dovrebbe partire fuori.
Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Godin, Walukiewicz, Lykogiannis; Oliva, Marin; Nandez, Joao Pedro, Sottil; Simeone.
Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabiàn Ruiz, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna.

FIORENTINA-BOLOGNA (Domenica ore 15)
Più Caceres di Lirola sulla fascia destra di Prandelli, che a centrocampo sta pensando anche a Bonaventura: a rischiare è Pulgar. Barreca e Venuti partono alla pari per una maglia a sinistra. Solo due dubbi per Mihajlovic che ha tanti indisponibili: Dijks o Denswil come terzino sinistro e Dominguez e Svanberg si giocano il posto vicino a Schouten.
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Caceres, Amrabat, Pulgar, Castrovilli, Barreca; Ribery, Vlahovic.
Bologna (4-2-3-1): Da Costa; Tomiyasu, Danilo, Medel, Dijks; Dominguez, Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio.

GENOA-LAZIO (Domenica ore 15)
Radovanovic arretra in difesa al posto di Bani, Rovella vuole una maglia da titolare e sfida Behrami, Ghiglione o Zappacosta a destra. In attacco si va verso la coppia Pandev-Destro, con Scamacca come outsider. Inzaghi ancora senza Acerbi e Correa oltre ai soliti indisponibili: Patric è favorito su Hoedt in difesa, vicino a Immobile si giocano il posto Caicedo e Muriqi.
Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Ghiglione, Lerager, Badelj, Behrami, Czyborra; Pandev, Destro.
Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Luiz Felipe, Radu; Lazzari, Milinkovic, Escalante, Luis Alberto, Marusic; Caicedo, Immobile.

PARMA-TORINO (Domenica ore 15)
Busi insidia Iacoponi sulla fascia destra gialloblù, Brunetta vuole convincere Liverani e il ballottaggio con Brugman è aperto. Davanti Cornelius più di Inglese, con Karamoh e Kucka alle sue spalle. La chiave del gioco di Giampaolo è Lukic, che spostato un po’ più indietro, da mezz’ala, dà più compattezza al centrocampo dove Vojvoda va verso una maglia da titolare con Rodriguez a farne le spese.
Parma (4-3-2-1): Sepe; Iacoponi, Osorio, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Kurtic; Karamoh, Kucka; Cornelius.
Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; Singo, Rincon, Linetty, Vojvoda; Verdi, Belotti.

ROMA-SAMPDORIA (Domenica ore 15)
Out Mirante, in porta c’è lo spagnolo Pau Lopez che deve ancora convincere fino in fondo. In mediana potrebbe trovare posto Villar, con Pellegrini spostato più avanti sulla trequarti e Pedro verso la panchina. Idea Calafiori a sinistra, dove Bruno Peres parte comunque favorito. Ranieri dà ancora fiducia al giovane Damsgaard, in vantaggio su Candreva. Sulla trequarti dovrebbe esserci Verre, con La Gumina e Ramirez più indietro nelle gerarchie.
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Smalling, Ibanez, Karsdorp, Pellegrini, Veretout, Bruno Peres; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko.
Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Yoshida, Tonelli, Colley, Augello; Jankto, Ekdal, Silva, Damsgaard; Verre; Quagliarella.

SPEZIA-VERONA (Domenica ore 15)
Tanti dubbi per Italiano, con Pobega che scalpita per un posto da titolare  al posto di uno tra Estevez e Maggiore. Nel tridente d’attacco Agudelo o Farias al con Gyasi e Nzola. Occhio ai terzini, Vignali e Marchizza insidiano Sala e Bastoni. Rosa decimata per Juric, per il quale l’unico nodo da sciogliere è su chi mandare in campo tra Gunter e Lazovic: nel primo caso Faraoni giocherebbe esterno sulla linea dei centrocampisti, altrimenti verrebbe arretrato nel terzetto di difesa.
Spezia (4-3-3): Provedel; Sala, Erlic, Chabot, Bastoni; Estevez, Ricci, Maggiore; Gyasi, Nzola, Farias.
Verona (3-4-2-1): Silvestri, Ceccherini, Magnani, Gunter; Faraoni, Tameze, Veloso, Dimarco; Barak, Zaccagni; Salcedo.

BENEVENTO-MILAN (Domenica ore 18)
Foulon insidia Tuia, se dovesse giocare il belga Barba verrebbe spostato al centro. Ballottaggio Improta-Dabo a centrocampo. Rossoneri senza Theo Hernandez squalificato, a sinistra gioca Dalot e al centro è confermato il baby Kalulu. Ancora out Bennacer e Ibra, sulla trequarti Rebic si gioca il posto con Brahim Diaz.
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Tuia, Glik, Barba; Ionita, Schiattarella, Improta; Caprari, Insigne; Lapadula.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kalulu, Romagnoli, Dalot; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Leao.

JUVENTUS-UDINESE (Domenica ore 20.45)
Senza de Ligt e Demiral, in difesa torna la coppia storica Bonucci-Chiellini; Danilo a destra per lo squalificato Cuadrado, a centrocampo testa a testa tra McKennie e Arthur con Bentancur sicuro del posto. Ballottaggio aperto tra Ramsey e Kulusevski sulla fascia sinistra, Dybala insidia Morata in attacco ma lo spagnolo è il favorito dal primo minuto. Gotti senza Becao in difesa, in mezzo al campo Walace è in pole su Mandragora e Arslan per una maglia da titolare.
Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Chiesa, McKennie, Bentancur, Ramsey; Morata, Ronaldo.
Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Bonifazi, Samir; Larsen, de Paul, Walace, Pereyra, Zeegelaar; Pussetto, Lasagna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA