FANTACALCIO

Fantacalcio, probabili formazioni della 10a giornata: Lukaku di nuovo titolare, quanti dubbi nell’Atalanta

Mercoledì 2 Dicembre 2020 di Francesco Guerrieri
Dopo la doppietta in Champions, Romelu tornerà titolare anche in campionato contro il Bologna. Impossibile lasciarlo fuori

Dopo i posticipi del lunedì il campionato volta pagina, è già tempo di prepararsi alla 10a giornata: si parte sabato alle 15 con Spezia-Lazio e si chiuderà con il posticipo di lunedì sera tra Fiorentina e Genoa. I fantallenatori iniziano a studiare la formazione per il prossimo turno, in attesa di avere indicazioni dalle partite di Champions ed Europa League. Certezze, dubbi ed esclusioni eccellenti: partita per partita, le probabili formazioni della 10a giornata.

SPEZIA-LAZIO (Sabato ore 15)
Corsa a tre per la fascia destra dei bianconeri, con Ferrer di nuovo in vantaggio su Vignali e Sala. Dall’altra parte, più Bastoni di Marchizza. In attacco ancora out Verde, con Gyasi e Nzola ci sarà uno tra Agudelo e Farias. La Lazio sarà impegnata in Champions col Borussia Dortmund.
Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, Bastoni; Maggiore, Ricci, Estevez; Gyasi, Nzola, Farias.

JUVENTUS-TORINO (Sabato ore 18)
La Juventus sarà impegnata in Champions con la Dinamo Kiev. Giampaolo pensa a un’altra esclusione per Nkoulou, con Rodriguez ancora favorito per giocare nei tre di difesa. L’alternativa, sarebbe l’avanzamento dell’ex Milan a centrocampo al posto di Ansaldi e l’inserimento del camerunense vicino a Bremer e Lyanco. Dopo l’assist contro la Samp confermatissimo il classe 2000 Singo (buon investimento per gennaio e per il futuro), più Verdi di Zaza come spalla di Belotti.
Torino (3-5-2): Sirigu; Bremer, Lyanco, Rodriguez; Singo, Meité, Rincon, Linetty, Ansaldi; Verdi, Belotti.

INTER-BOLOGNA (Sabato ore 20.45)
Idee abbastanza chiare per Conte, che potrebbe ritrovare Kolarov colpito dal Covid nei giorni scorsi. In difesa si va comunque verso il terzetto Skriniar, de Vrij, Bastoni. Ballottaggio Darmian-Hakimi sulla fascia destra, Lukaku ritrova il posto da titolare vicino a Lautaro èd è in gran forma dopo la doppietta in Champions. Mihajlovic dovrà rinunciare a Orsolini – lesione di primo grado del bicipite destro, 3/4 settimane di stop – al suo posto è pronto Sansone. Per il resto, confermata la formazione che ha battuto il Crotone con un solo dubbio tra Svanberg e Medel in mediana.
Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Gagliardini, Vidal, Young; Barella; Lautaro, Lukaku.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Schouten, Svanberg; Sansone, Soriano, Barrow; Palacio.

VERONA-CAGLIARI (Domenica ore 12.30)
Una difesa intera in dubbio per Juric, sono da valutare le condizioni di Cetin, Lovato e Gunter. Se dovessero recuperare due di questi tre, uno tra Dawidowicz  e Ceccherini potrebbero rimanere fuori. Faraoni è tornato e si è già ripreso la fascia destra, ballottaggio tra Miguel Veloso e Ilic in mezzo al campo. Kalinic ancora out, Favilli prova il recupero per insidiare il posto di Di Carmine. Il Covid ha tolto giocatori chiave a Di Francesco, che attende novità su Godin, Nandez e Simeone. Lykogiannis sta recuperando dalla distrazione al polpaccio e potrebbe riprendersi il suo posto sulla fascia, Ounas e Sottil entrambi verso la conferma; Pavoletti è tornato e l’ha fatto a modo suo con un gol contro lo Spezia. Il posto da titolare non è in discussione.
Verona  (3-4-2-1): Silvestri; Cetin, Dawidowcz, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Miguel Veloso, Dimarco; Barak, Zaccagni; Di Carmine.
Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Marin, Rog; Ounas, Joao Pedro, Sottil; Pavoletti.

PARMA-BENEVENTO (Domenica ore 15)
Trai gialloblù può trovare spazio Busi, in vantaggio su Iacoponi. In attacco ballottaggio apertissimo tra Cornelius e Inglese con il primo in leggero vantaggio; dietro di lui Gervinho e uno tra Karamoh e Brunetta. L’unico dubbio di Inzaghi per il suo Benevento è in attacco, dove Lapadula parte favorito su Moncini.
Parma (4-3-2-1): Sepe; Busi, Bruno ALves, Osorio, Gagliolo; Kucka, Hernani, Kurtic; Karamoh, Gervinho; Cornelius.
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Glik, Tuia, Barba; Ionita, Hetemaj, Improta; Insigne, Caprari; Lapadula.

UDINESE-ATALANTA (Domenica ore 15)
Dopo il primo gol in Serie A Arslan si ferma per squalifica, a centrocampo con de Paul e Pereyra ci sarà uno tra Walace e Jajalo. Molina insidia Zeegelaar sulla fascia sinistra, difficile i recuperi di Okaka e Lasagna per l’attacco. Occhio al turnover di Gasperini, che in difesa sta pensando a Sutalo al posto di Toloi con Djimsiti e Palomino che si giocano un’altra maglia. Intoccabile Romero, in gol contro il Midtyjlland.  Così come Hateboer a destra; dall’altra parte, se dovesse riposare Gosens, più Mojica di Ruggeri. Ilicic, Muriel, Zapata e Lammers sono in quattro per due posti in attacco.
Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Nuytinck, Samir; Larsen, de Paul, Walace, Pereyra, Zeegelaar; Forestieri, Pussetto.
Atalanta (3-4-1-2): Sportiello; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Ilicic, Zapata.

ROMA-SASSUOLO (Domenica ore 15)
La Roma sarà impegnata in Europa League con lo Young Boys. De Zerbi spera di recuperare Caputo ancora alle prese col Covid: se non dovesse farcela, ancora spazio a Raspadori col terzetto Berardi, Djuricic e Boga dietro di lui. Toljan è in ballottaggio con Ayhan per la fascia destra, Lopez parte avanti a Obiang ed è sempre più un punto fermo della mediana neroverde.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Rogerio; Lopez, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Raspadori.

CROTONE-NAPOLI (Domenica ore 18)
E’ ancora Marrone il favorito in difesa per giocare con Magalan e Luperto, Golemic più indietro nel ballottaggio. Confermato il centrocampo della settimana scorsa se Benali non dovesse recuperare dall’affaticamento al polpaccio sinistro. Il Napoli sarà impegnato in Europa League con l’Az Alkmaar.
Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Molina, Petriccione, Vulic, Reca; Messias, Simy.

SAMPDORIA-MILAN (Domenica ore 20.45)
Tonelli in vantaggio su Ferrari per affiancare Yoshida nella difesa blucerchiata. Ekdal più di Silva a centrocampo, Verre è ancora il favorito per giocare dietro a Quagliarella; Ramirez verso l’esclusione. Il Milan sarà impegnato in Europa League con il Celtic.
Sampdoria (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Verre, Quagliarella.

FIORENTINA-GENOA (Lunedì ore 20.45)
Caceres-Lirola è uno dei dubbi di Prandelli, che sta pensando di riportare Castrovilli nella linea di centrocampo con l’inserimento di Bonaventura sulla trequarti e l’esclusione di Callejon dall’undici iniziale. In attacco si va verso la coppia Vlahovic-Ribery, ancora fuori Cutrone e Kouame. Tanti dubbi per Maran, che a Firenze può giocarsi la panchina: in porta ancora Paleari, davanti a lui uno tra Goldaniga e Masiello con Zapata e Bani; Lerager e Sturaro in vantaggio su Zajc e Rovella. Dopo il gol col Parma Shomurodov schizza in testa nelle gerarchie dell’attacco e si candida a giocare ancora titolare vicino a Scamacca.
Fiorentina (4-3-1-2): Dragowski; Caceres, Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Amrabat, Pulgar, Castrovilli; Bonaventura; Vlahovic, Ribery.
Genoa (3-5-2): Paleari; Goldaniga, Zapata, Bani; Ghiglione, Lerager, Badelj, Sturaro, Pellegrini; Shomurodov, Scamacca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA