FANTACALCIO

Fantacalcio: da Kulusevski a Kumbulla, i cinque giocatori da seguire per l'asta di gennaio

Mercoledì 9 Ottobre 2019 di Francesco Guerrieri
Il difensore del Verona Kumbulla festeggia il suo primo gol in Serie A contro la Sampdoria

Ok è ancora presto, siamo a ottobre e fino a gennaio mancano tre mesi. Ma il fantallenatore vero è quello che non smette un attimo di studiare, si sta già appuntando i nomi da studiare in questo periodo con la testa proiettata a gennaio in vista dell'asta di riparazione. Vietato sbagliare, vediamo quindi chi sono i cinque giocatori rimasti svincolati in alcune leghe da seguire con attenzione.

DEJAN KULUSEVSKI (Parma)
E’ una delle sorprese di questo inizio di stagione. Vero e proprio gioiellino cresciuto nell’Atalanta e girato al Parma in prestito nell’ultimo mercato. L’anno scorso è stato il miglior giocatore delle fasi finali del campionato Primavera giocando da mezz’ala, al Fanta è in lista come centrocampista ma D’Aversa l’ha schierato nel tridente d’attacco e non l’ha più levato. Corsa e dribbling, accelerazioni e inserimenti: il ragazzo ci sa fare anche se è solo un classe 2000. E nella penultima giornata ha trovato anche il primo gol in Serie A. In alcune leghe è stato già preso dai più attenti, in altre è ancora libero e da qui a gennaio può continuare a stupire. Alla prossima asta può essere un giocatore sul quale investire.

GAETANO CASTROVILLI (Fiorentina)
Eleganza e personalità, ha 22 anni ma sembra che giochi in Serie A da una vita. Chi lo conosce bene dice che può diventare il nuovo Antognoni, Montella se lo coccola e a lui non rinuncia più. L’allenatore viola in estate l’ha levato dal mercato perché convinto di trovargli spazio, ma in pochi pensavano che si sarebbe conquistato il posto da titolare in così poco tempo.  Anche al Fantacalcio in pochi ci hanno puntato, Castrovilli invece ha giocato sette partite su sette segnando anche a San Siro contro il Milan. Per l’asta di riparazione può diventare uno dei centrocampisti più ambiti.

GABRIEL STREFEZZA (Spal)
E’ una delle poche notizie positive dell’inizio di campionato della Spal di Leonardo Semplici. Italo-brasiliano rientrato dal prestito alla Cremonese, a inizio stagione era considerato la seconda – se non la terza – scelta sulla fascia destra. L’infortunio di D’Alessandro (rottura del crociato), gli ha aperto le porte della Serie A e ora quella maglia da titolare è tutta sua: gioca esterno nel centrocampo a cinque e sulla fascia corre come un treno. E’ stato preso in pochissime leghe, se dovesse continuare su questi livelli può essere un’idea low cost per l’asta di gennaio.

ELJIF ELMAS (Napoli)
Non stiamo parlando di un giocatore che ha il posto da titolare fisso, ma di un ragazzo di 20 che dopo poche partite ha già avuto un grande impatto con la Serie A. Elmas rientra nelle rotazioni di Ancelotti a centrocampo, un giocatore che può partire dal primo minuto in campionato se la settimana successiva il Napoli dovesse essere impegnato in Champions  o entrare nell’ultima mezz’ora e pescare qualche bonus. Sì, perché spesso e volentieri prova sia l’inserimento che il tiro da fuori. Finora cinque presenze in campionato delle quali due da titolare.

MARASH KUMBULLA (Verona)
Non dovete prenderlo come leader della difesa, ma nelle partite contro squadre dello stesso livello del Verona finora ha sempre fatto bene, con tanto di (primo) gol contro la Sampdoria nell’ultima giornata. Anticipi e chiusure in fase difensiva, spesso pericoloso in area avversaria sui calci piazzati. E’ un classe 2000 nato in Italia da genitori albanesi e cresciuto a Verona, conosce l’ambiente e in ritiro ha stupito anche Juric che se n’è innamorato. In molte leghe è libero e si può prendere, è il giocatore giusto per voi se cercate un difensore titolare da prendere a poco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani