Fantacalcio, consigli e probabili formazioni della 34a giornata: la certezza della Roma e l'uomo-assist della Juve

L'allenatore della Roma Paulo Fonseca rilancia Gianluca Mancini nella difesa giallorossa dopo il turno di squalifica in Europa: è la certezza del reparto
di Francesco Guerrieri
5 Minuti di Lettura
Venerdì 7 Maggio 2021, 18:32

La 34a giornata di campionato è alle porte. Si parte sabato con Verona-Spezia e chiuderà il turno il posticipo di lunedì sera tra Torino e Parma. Ultime settimane di campionato e fantacalcio, vietato sbagliare. Ogni mossa potrebbe diventare quella decisiva, ecco allora i nostri consigli per la prossima giornata, partita per partita.

VERONA-SPEZIA (Sabato ore 15)
Ok Silvestri tra i pali, Dimarco gioca dietro ma si può schierare. Tameze e Ilic muscoli e poco altro, Lasagna non è in forma e potete trovare di meglio. Nello Spezia ispira Bastoni, Maggiore cerca il jolly e Gyasi è l’attaccante che convince meno.
Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter, Dimarco; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Zaccagni; Lasagna.
Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Ismajli, Erlic, Bastoni; Estevez, Ricci, Maggiore; Verde, Nzola, Gyasi.

CROTONE-INTER (Sabato ore 18)
Ultima contro prima, per logica non ci sarebbe nulla da pescare nel Crotone. Noi però diamo ancora fiducia a Simy che sta segnando a raffica. Via libera al blocco Inter: da Handanovic a Lukaku, si possono schierare tutti compresi Brozovic e Perisic.
Crotone (3-4-1-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Magallan; Molina, Cigarini, Benali, Reca; Messias; Ounas, Simy.
Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lautaro, Lukaku.

MILAN-BENEVENTO (Sabato ore 20.45)
Donnarumma è la miglior scelta di giornata per la porta, ok anche Romagnoli. Kessie meglio di Bennacer, Saelemaekers dà sempre tutto ma Calhanoglu è più da bonus. Momento delicato per il Benevento: sconsigliata la difesa, si può scommettere su Viola e Gaich.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic.
Benevento (3-5-2): Montipò; Glik, Caldirola, Barba; Depaoli, Hetemaj, Viola, Ionita, Improta; Gaich, Lapadula.

LAZIO-GENOA (Domenica ore 12.30)
La difesa di Inzaghi può soffrire senza Acerbi, Lazzari meglio di Lulic e Leiva poco da fanta. Correa sta bene e va messo, Immobile si schiera sempre. Ok Criscito nel Genoa perché batte i rigori, Zappacosta può spingere più di Biraschi. Meglio Scamacca di destro lì davanti.
Lazio (3-5-2): Reina, Marusic, Hoedt, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.
Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Biraschi, Strootman, Badelj, Zajc, Zappacosta; Scamacca, Destro.

BOLOGNA-FIORENTINA (Domenica ore 15)
Danilo può arrivare alla sufficienza, Svanberg lo preferiamo a Poli che va poco a bonus. Soriano è il bomber a sorpresa e Barrow sta meglio di Palacio. Caceres è una buona idea per la difesa, Bonaventura sta bene e Castrovilli cerca il jolly. Vlahovic sempre e comunque, Ribery può rimanere fuori.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Soumaoro, Mbaye; Poli, Svanberg; Skov Olsen, Soriano, Barrow; Palacio.
Fiorentina (3-5-1-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti, Bonaventura, Pulgar, Castrovilli, Biraghi; Ribery, Vlahovic.

NAPOLI-CAGLIARI (Domenica ore 15)
Meret può esaltarsi, in difesa meglio i centrali dei terzini. Fabiàn Ruiz ok ma è penalizzato dal ruolo, meglio Zielinski che gioca più avanti. La difesa del Cagliari traballa troppo, la garra di Nandez può essere un fattore e Nainggolan non segna più. Ottima scelta Joao Pedro.
Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabiàn Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens.
Cagliari (3-5-2): Vicario; Ceppitelli, Godin, Carboni; Nandez, Deiola, Nainggolan, Duncan, Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti.

SASSUOLO-ATALANTA (Domenica ore 15)
Muldur avrà davanti Gosens ma non è una pazzia schierarlo comunque, Chiriches può andare in difficoltà. Boga lo preferiamo a Defrel. Romero è il miglior difensore di Gasperini, Hateboer mette il turno e Malinovskyi è uno dei più in forma. Muriel e Zapata vanno messi perché portano bonus a raffica.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Lopez, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Defrel.
Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi; Muriel, Zapata.

UDINESE-JUVENTUS (Domenica ore 18)
La squadra di Gotti lì dietro rischia di soffrire troppo, De Paul è il cuore del gioco dell’Udinese e si può schierare. Gara complicata per Pereyra ma non è da sottovalutare, ispira meno Okaka. Nella Juve Danilo per un buon voto, Cuadrado è una macchina da assist e la coppia Bentancur-Rabiot colleziona cartellini e insufficienze. Ronaldo? Non di discute. Mai.
Udinese (3-5-1-1): Scuffet; Becao, Nuytinck, Bonifazi; Molina, De Paul, Walace, Arslan, Larsen; Pereyra; Okaka.
Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Rabiot, Ramsey; Dybala, Ronaldo.

SAMPDORIA-ROMA (Domenica ore 20.45)
Augello può arrivare al 6, Candreva vive il suo derby personale e Jankto può stupire. Thorsby ed Ekdal si possono lasciare serenamente fuori. Occhio al contraccolpo psicologico per la Roma dopo il ko di Manchester: Mancini è la certezza, a centrocampo Villar è quello che può fare meglio. Reynolds per chi ci crede, Perez è a rischio insufficienza.
Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Gabbiadini, Quagliarella.
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Fazio; Reynolds, Villar, Diawara, Bruno Peres; Pellegrini, Perez; Mayoral.

TORINO-PARMA (Lunedì ore 20.45)
Due squadre che vivono momenti delicati, allora spazio alle certezze e… alla spensieratezza di Singo nel Toro. Ok anche Belotti e Sanabria che da quando è arrivato ha cambiato la squadra. Occhio alla difesa pericolante. Nessuna certezza nel Parma, dove il più in forma è Mihaila.
Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Lukic, Rincon, Baselli, Ansaldi; Sanabria, Belotti.
Parma (4-3-3): Colombi; Conti, Bani, Dierckx, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Mihaila, Cornelius, Gervinho.

© RIPRODUZIONE RISERVATA