FANTACALCIO

Fantacalcio, i consigli per la 20a giornata: semaforo verde per Perotti, Rabiot ha bisogno di tempo

Venerdì 17 Gennaio 2020 di Francesco Guerrieri
Diego Perotti è il rigorista della Roma. Fattore importante per il fantacalcio: l'argentino può regalare un +3 dal dischetto contro il Genoa da ex
Conclusi gli ottavi di Coppa Italia, la testa è proiettata alla 20a giornata di campionato che inizierà domani alle 15 con la Sampdoria che sfiderà la Lazio all’Olimpico e si concluderà con il posticipo di lunedì sera Atalanta-Spal. Occhio a non fare le scelte sbagliate, vediamo chi sono i giocatori consigliati per il prossimo turno.

LAZIO-SAMPDORIA (domani ore 15)
Strakosha può essere una buona idea contro una squadra che fa fatica a segnare. Acerbi è l’intoccabile della difesa; sì alle magie di Luis Alberto, meno a Lucas Leiva che non va oltre un buon voto. Se avete Jony potete rischiarlo sperando in un assist a sorpresa. Da Milinkovic possono arrivare i bonus per cominciare bene la giornata. Nella Samp evitate Audero contro mister 20 gol Ciro Immobile, anche i difensori potete tenerli a riposo. Ronaldo Vieira e Linetty sono in forma ma non vanno oltre il buon voto, Jankto più pericoloso in zona bonus. Se non avete attaccanti di fascia più alta, pensate a Quagliarella che può stupirvi.

SASSUOLO-TORINO (domani ore 18)
State alla larga dalla difesa del Sassuolo perché prende sempre almeno due gol, dalla trequarti in su può brillare Traoré, anche Djuricic è una buona soluzione. Boga rischia di fare fatica se non trova gli spazi, Ciccio Caputo in casa non si discute. Sirigu è il portiere più in forma del campionato, Izzo è a rischio cartellino ma quando sale è sempre pericoloso in zona bonus; Meglio De Silvestri e Berenguer di Aina e Verdi, la coppia Lukic-Rincon potete farla accomodare in panchina. Il Gallo Belotti sempre e comunque.

NAPOLI-FIORENTINA (domani ore 20.45)
Di Lorenzo è tornato sulla fascia e può fare male con i suoi affondi, Manolas non sta vivendo un buon momento e non sarebbe una pazzia lasciarlo fuori. Anche schierare Fabiàn in questo momento è un rischio perché l’insufficienza è dietro l’angolo, meglio Allan e Zielinski. In questo tipo di partite Insigne può timbrare il cartellino, Callejon è più da assist. Ok anche Milik.

MILAN-UDINESE (domenica ore 12.30)
Donnarumma per questo turno è da buon voto con il rischio di un malus; meglio Conti di Romagnoli e Musacchio, Hernandez è un difensore che segna (quasi) come un attaccante. Castillejo è una delle scommesse di giornata, meglio Bennacer di Kessie che sta vivendo una stagione negativa. Se avete già preso Ibra mettetelo perché vuole spaccare il mondo, e anche Leao in zona gol può beneficiare della presenza di Zlatan. Musso a San Siro può fare la partita della vita, è una scelta rischiosa ma che può ripagarvi. Larsen può soffrire sulla fascia di Theo, meglio Sema. De Paul è il più in forma dell’Udinese e lì davanti Okaka può creare qualche problema ai centrali rossoneri; preferiamo l’ex Roma a Lasagna.

BOLOGNA-VERONA (domenica ore 15)
Skorupski è una soluzione se non avete di meglio, Tomyiasu e Danilo idee per una sufficienza: ci danno più fiducia loro di Bani e Mbaye. Demaili ha il cartellino facile, così come Poli- Orsolini in casa è sempre più ispirato, la salvezza passa (anche) dai piedi di Palacio; Sansone meglio di Soriano perché è rigorista. Il Verona di Juric è una delle sorprese del campionato: le sorprese nella sorpresa sono Kumbulla e Rrahmani, due dei migliori difensori tra le squadre nella seconda metà di classifica. Meno fiducia per Gunter. Miguel Veloso ha il fattore punizioni/angoli dalla sua parte ma dopo un girone d’andata da protagonista ha accusato un po’ di stanchezza; quelli che hanno sempre le batterie cariche sono Amrabat e Lazovic. Zaccagni ci ispira più di Pessina, occhio a non farvi ingannare da Di Carmine: non sempre può salvarvi…

BRESCIA-CAGLIARI (domenica ore 15)
Sabelli quando sale sulla fascia è sempre pericoloso, Cistana torna ma pensateci solo se non avete nulla di meglio. Potete sforzarvi invece a trovare un posto a Sandro Tonali, centrocampista da ottimi voti e qualche bonus ogni tanto. Romulo si inserisce più di Ndoj. Balotelli? Se credete in lui può essere una buona soluzione per completare il tridente, è più da bonus lui di Torregrossa. Ok Olsen ma considerate che può prendere un malus; sì alle cavalcate di Pellegrini e alla garra di Nandez. Pisacane potete farlo sedere in panchina perché non sarà facile gestire Balotelli. Rog e Cigarini non regalano grandi gioie, più facile trovarle dai piedi di Nainggolan.  Simeone un po’ in affanno, Joao Pedro va messo sperando in un rigore per il Cagliari.

LECCE-INTER (domenica ore 15)
Vi consigliamo un turno di riposo per i giocatori del Lecce, se proprio volete mettere qualcuno Falco è l’unico che può inventarsi un guizzo. Al contrario, è approvato il blocco Inter: da Handanovic  a Sensi, da de Vrij a Brozovic. Via libera anche ai giocatori in dubbio come Gagliardini, Barella e Godin, ma coprendovi per non rimanere in dieci. Superfluo dire che Lukaku e Lautaro vanno messi a occhi chiusi.

GENOA-ROMA (domenica ore 18)
Perin ha fatto bene da quando è tornato in rossoblù ma il rischio malus è troppo alto. Partita speciale per Biraschi tifoso romanista, Romero è a rischio cartellino nel duello con Dzeko ma può fare bene. Occhio a Ghiglione perché è in ballottaggio con Ankersen ma è un difensore che gioca più avanti e arriva spesso sul fondo. Cassata e Sturaro anche no, più insufficienze che bonus finora per Schone. Sanabria è l’ex che vuole stupire, per Pandev c’è aria di derby. Smalling e Mancini proveranno ad alzare il muro davanti a Pau Lopez e sono consigliati, il primo più dell’ex Atalanta; Cetin e Santon sulle fasce ci convincono meno. Ok Veretout ma non vi aspettate più di un buon voto, Under può essere distratto dalle voci di mercato e Pellegrini può tirare fuori una magia in qualsiasi momento. Se volete lasciare fuori Perotti considerate che è il rigorista della Roma.

JUVENTUS-PARMA (domenica ore 20.45)
Non sarà una partita facile per de Ligt, Bonucci dà più sicurezza e Cuadrado è più in forma di Alex Sandro. Rabiot è in crescita ma ci vuole ancora tempo, Matuidi poco da bonus; Pjanic è il cervello della Juve e può regalare bonus inaspettati dai calci da fermo. Ramsey quando gioca va messo, davanti inutile pensarci troppo: Ronaldo, Dybala e Higuain vanno messi anche se giocano 5’, magari coprendovi per non avere brutte sorprese. Nel Parma bisogna pescare con intelligenza, ma non sono tutti da evitare: sicuramente i difensori non sono i più affidabili per questo turno, Kurtic può far male con gli inserimenti e la velocità di Gervinho può far male. Kucka ed Hernani rischiano di essere annullati, Kulusevski vorrà convincere la Juve che ha fatto la scelta giusta a puntare su di lui per la prossima stagione.

ATALANTA-SPAL (lunedì ore 20.45)
Tenersi qualche giocatore per il posticipo del lunedì fa sempre comodo quando il risultato è ancora in bilico. Ecco perché Toloi può essere una buona scelta per la vostra difesa: sicuro dietro e pericoloso in zona gol. Chi ha preso Gosens all’asta ha fatto uno dei migliori colpi per rendimento/prezzo e non può lasciarlo fuori; in casa può spingere anche Castagne. Freuler meglio di de Roon, davanti Ilicic, Gomez e Duvan Zapata possono divertirsi. Muriel? Mettetelo anche se parte fuori, ha dimostrato più volte che è in grado di segnare anche giocando 15/20’. Berisha rischia un’imbarcata a Bergamo e potete farlo accomodare in panchina; la difesa traballa troppo e anche in questo caso conviene fare altre scelte. Strefezza rischia di essere travolto da Gosens, Murgia come scommessa: ma non chiedetegli miracoli. Petagna è la classifica terza punta – e rigorista – che da ex vorrà colpire. Di Francesco deve ritrovare ancora la forma migliore. Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio, 15:29


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma