Europei under 21,assist di Kluivert e l'Olanda elimina la Francia. La Germania passa ai rigori, la Spagna ai supplementari

Europei under 21,assist di Kluivert e l'Olanda elimina la Francia. La Germania passa ai rigori, la Spagna ai supplementari
di Vanni Zagnoli
3 Minuti di Lettura
Martedì 1 Giugno 2021, 00:34

Vanni Zagnoli

Negli altri tre quarti degli Europei under 21, fra Slovenia e Ungheria, passano due delle nazionali più attese, storicamente, la Spagna, ai supplementari, e la Germania, mentre l’Olanda supera la Francia allo scadere. Giovedì, dunque, in semifinale ci sarà il derby iberico, fra Spagna e Portogallo (ore 18), mentre i tedeschi se la vedranno con i Paesi Bassi, alle 21. Favorita ora è la Germania, mentre l'altra semifinale è incertissima.

Esce, dunque, la Francia di Dagba, Upamecano e Aouar, forse la favorita. La Germania elimina la Danimarca dopo 14 rigori, 8-7 il risultato finale, con il penalty decisivo firmato da Jaekel, dopo l’errore di Kristansen, i tempi regolamentari erano finiti sul 2-2. Le prime occasioni sono per Bruun Larsen, per i danesi, a metà ripresa segnano: Holse trova Faghir, entrato al posto Larsen, evita Pieper e Schlotterbek e di sinistro batte Dahmen. I biancorossi concedono nulla sino a 2’ dalla fine, all’angolo di Maier, Nmecha viene lasciato colpevolmente solo e, in caduta, infila di destro. 

Supplementari, al 10’ i germanici avanzano, Burkardt è trovato in area da Raum, la stoppa di petto e batte con il sinistro, la conclusione è deviata e sorprende Christensen. Al 107’ Mai stende Isaksen, dal dischetto Nelsson non sbaglia e impatta. Al 117’ Burkardt (Germania) prende un palo clamoroso. Ai rigori, per la Danimarca sbagliano Faghir e Kristansen, nella Germania solo Burkardt, gioisce così il ct Kuntz.

Olanda-Francia  2-1

Occasione orange al 20’, con Stengs, fermato sulla linea da Maouassa. I francesi segnano poco dopo, Ikone fa partire un bolide da fuori che Bijlow devia in angolo: batte Diaby, intercetta Upamecano, che di testa autografa il vantaggio. Al 6’ st il pareggio, calcia dalla distanza Harroui, Boadu intercetta il pallone in posizione dubbio (non c’è il var) e batte Meslier. Poi la doppia opportunità transalpina, Ikone a tu per tu con Bijlow, si oppone con il corpo Schuurs, il pallone rimane lì e lo stesso Ikone coglie il palo, a porta vuota. Al 91’ Aouar ha sulla testa la palla dell’1-1, eppure manda alto. Due minuti dopo, sull’ultimo contropiede, Kluivert trova in area Boadu, sinistro imperfetto ma efficace. 

Spagna-Croazia 2-1

Spettacolo, con i croati, partendo da Ivanusec e da Bradaric, murato da Mingueza. Che crea la migliore occasione spagnola nel primo tempo, cross dalla destra, Pino non arriva di un soffio. Ripresa, i campioni in carica, allenati dal ct La Fuente, alzano il ritmo, Semper si esalta, come nel Chievo, ma al 21’ è infilato dal cross di Bryan Gil, dalla sinistra, per Puado. A 6’ dal termine Pino spreca incredibilmente a porta vuota. Nel recupero, Guillamon aggancia Majer, è rigore, trasformato da Ivanusec. Supplementari: al 5’ del secondo, Puado raccoglie un lancio lungo di Cuccurella, evita due difensori e insacca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA