Europei 2020, Mancini manda un videomessaggio: «La voglia di attaccare il nostro punto forte»

Europei 2020, Mancini manda un videomessaggio: «La voglia di attaccare il nostro punto forte»
di Alberto Abbate
4 Minuti di Lettura

Il countdown per Euro 2020 è partito, si comincia venerdì 11 giugno con la gara inaugurale fra Italia e Turchia alle 21 all’Olimpico. Sky Sport presenta così l’evento di cui trasmetterà tutti i 51 match, 24 in modo esclusivo. Soltanto l'ultima amichevole, quella in programma venerdì 4 giugno contro la Repubblica Ceca, separa ormai la Nazionale dall’esordio. E, durante la conferenza di presentazione della pay tv, il ct Mancini invia un video messaggio: «Per l’Italia è una grande emozione tornare a giocare l’Europeo. La nostra forza sarà rappresentata dalla voglia e dal coraggio di attaccare al di là dell’avversario che affronteremo. Io ho giocato Italia 90’ quando l’Olimpico era il dodicesimo uomo in campo. Stavolta ci saranno meno spettatori, ma spero che l’Olimpico ci dia una mano. In bocca al lupo a Sky Sport che – si spera - sarà con noi sino al 12 luglio». Il giorno prima, a Londra, si giocherà la finale alle 21.

Squadra

L’intero Europeo sarà visibile a tutti gli abbonati Sky Sport e Calcio, il direttore Federico Ferri annuncia tutte le novità al riguardo: «Il ritorno è la parola chiave. Rivedremo dopo 5 anni finalmente l’Italia in campo. Ci sono bambini che non hanno ancora mai visto la maglia azzurra. E sopratutto dopo la pandemia c’è il ritorno del pubblico, elemento principale del calcio, in stadi bellissimi, a partire dall’Olimpico. Racconteremo l’Italia come nel 2006 con una presenza costante al fianco della Nazionale. Sarà una full immersion per tutta la durata dell’Europeo. Ci saranno tre inviati, 30 in totale, la voce di Caressa e Bergomi per le telecronaca. Le nostre analisi e 15 ore di diretta tutti i giorni, con diversi punti di vista, anche a casa azzurri. Poi ci sposteremo insieme ai nostri giocatori, speriamo di ritrovarli alla final four di Wembley. Abbiamo investito sulla qualità della partita e la definizione dell’immagine. Sarà il primo evento in 4 K HDR per tutte le partite».

L’opinionista ex Milan, Billy Costacurta, si lancia in qualche pronostico: «Gli Europei non offrono mai una partita facile. Secondo me Portogallo e Francia, insieme all’Inghilterra, sono le favorite. La sorpresa potrebbe essere proprio l’Italia. Occhio a Mbappè perché l’Europeo potrà dire chi vince il pallone d’oro. Ho mandato un messaggio a Mancini dopo la gara dell’Under 21 dicendogli che Raspadori non è affatto male. Il mio consiglio è di prenderlo in considerazione, ma di solito Roberto non mi ascolta. La Turchia e la Svizzera vanno temute per la crescita della prima e la solidità della seconda. Quello azzurro sembra un girone facile, ma non lo è».

Cornice

La musica farà da cornice a questo Europeo. La conferenza di Sky Sport inizia con “We are the people”, l’inno ufficiale del leader degli U2 Bono Vox (in collaborazione con dj Martin Garriz), già presentato a Wimbledon lo scorso 13 maggio. Alessandra Amoroso invece sarà la voce del cammino azzurro nelle notti magiche di Sky Sport: «Spero di dare un sorriso grande e di accompagnare questa ripresa, anche del calcio. Quando Sky mi ha chiesto di collaborare – confida in videocall - ho risposto non vedo l’ora. Ho cambiato frasi della canzone ‘Sorriso Grande’ proprio per adattarla all’Europeo». La firma di Federico Buffa accompagnerà la marcia con aneddoti storici legati a questo evento: «Di gol fantastici agli Europei ne sono stati segnati tanti. Gli italiani si ricordano quello di Anastasi che, col 2 a 0 contro la Jugoslavia, regalò l’ultimo trionfo azzurro del 10 giugno 1968. Io però menziono il 2 a 0 di Van Basten contro l’Unione Sovietica con una traiettoria inspiegabile nella stessa porta in cui nel 74’ la Germania eliminò il progetto Arancia Meccanica».

Auguri a Mancini anche dal suo predecessore sulla panchina dell’Italia: «C’è grande speranza e fiducia in tutto il lavoro che stai facendo – le parole dell’ex allenatore dell’Inter Antonio Conte – e spero che farai meglio di ciò che ho fatto io con la Nazionale. Ci sono tutte le premesse, in bocca al Lupo a te, al mio amico Oriali. Rendeteci orgogliosi di essere azzurri, fate cose straordinarie».

Martedì 1 Giugno 2021, 14:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA