Covid, finale di Euro 2020 a Wembley: c'è l'ipotesi del pubblico al 100% della capienza

Covid, finale di Euro 2020 a Wembley: c'è l'ipotesi del pubblico al 100% della capienza
2 Minuti di Lettura
Martedì 25 Maggio 2021, 16:18 - Ultimo aggiornamento: 16:23

Si avvicina la data di avvio degli Europei di calcio, e aumentano le speranze vedere la finale - in programma a Londra, allo stadio di Wembley il prossimo 11 luglio - con tutti i 90.000 gli spettatori sugli spalti. Infatti, nell'ambito della graduale riapertura decisa del governo britannico sono stati organizzati una decina di test di sostenibilità - tra i quali una seminale di FA Cup e la finale di Coppa di Lega, oltre a concerti, e serate in discoteca - che hanno coinvolto quasi 60.000 persone e gli esami che sono stati condotti nelle settimane successive hanno evidenziato solo 15 casi di positività al Covid e, soprattutto, nessuno tra gli spettatori delle due partite era stato contagiato.

Euro 2020, Valentina Vezzali: «Ospitare le partite è un segnale di ripartenza per il Paese»

L'esito più che confortante lo fa sperare il ministro della cultura, Oliver Dowden. «Non vedo l'ora di poter vedere Wembley nuovamente pieno, potrebbe anche non mancare tanto tempo». Le prime due gare dell'Europeo che si svolgeranno a Wembley - il doppio impegno dell'Inghilterra contro la Croazia (13 giugno) e la Scozia (18 giugno) - si giocheranno davanti a 22.000 spettatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA