CORONAVIRUS

Il Manchester United ne fa cinque al Lask, Leverkusen vince in casa dei Rangers a porte aperte

Giovedì 12 Marzo 2020 di Giuseppe Mustica

Una serata surreale. Probabilmente l’ultima notte europea del mese di marzo, in attesa che l’Uefa si svegli e capisca che è il momento di chiudere per un po'. Nonostante questo stasera si sono giocate sei partite di Europa League. Due le gare saltate, quelle di Roma e Inter, quattro giocate a porte chiuse. Andiamo a vedere cosa è successo. Ha ipotecato il passaggio del turno il Manchester United, che è andato a vincere 5-0 sul campo del Lask Linz. Nel primo tempo il gol di Ighalo ha aperto le danze. Nella ripresa si è scatenata la squadra di Solskjaer che ha dilagato con James, Mata, Greenwood e Pereira. Vittoria esterna anche del Basilea sul campo del Francoforte. Anche qui netto il finale: 0-3 per gli svizzeri. In questo caso, anche se venisse presa una decisione diversa dal fermare il calcio, la partita di ritorno, la settimana prossima, non verrà giocata per lo stop imposto dal governo. In ogni caso la squadra di Koller ha espugnato il terreno di gioco tedesco grazie alla punizione meravigliosa di Samuele Campo – al primo gol europeo – e alle reti di Bua e Frei. Vittoria in extremis dei turchi del Basaksehir (1-0) sul Copenaghen. Il rigore di Visca all’88’ decide la contesa. S’impone in trasferta lo Shakhtar (1-2)  sul campo del Wolfsburg. Moraes porta avanti gli ospiti al 17’. Che potrebbero trovare immediatamente il raddoppio con Kovalenko che però sbaglia un calcio di rigore. Provano a rientrare in partita i tedeschi: ma questa volta a sbagliare dagli undici metri è Weghorst che scivola sul dischetto e spedisce alle stelle. I padroni di casa però a inizio ripresa trovano il pari con il colpo di testa di Brooks. Serve a poco perché Marco Antonio regala la vittoria alla squadra di Skomina. Impattano 1-1 Olympiacos e Wolwes. Nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Semedo per fallo da ultimo uomo, i greci riescono a passare con la solita rete di El Arabi. Il pari per la formazione inglese arriva grazie alla punizione, deviata dalla barriera, dell’ex Lazio Pedro Neto. Chiude la serata la vittoria in trasferta del Leverkusen (1-3)  sul campo dei Rangers. La squadra di Gerrard dice quasi addio all’Europa League dopo una prestazione sciagurata. I tedeschi hanno vita facile e vanno sul doppio vantaggio grazie al rigore di Havertz e al sinistro di Aranguiz. Gli scozzesi la riaprono sugli sviluppi di un corner grazie a Edmundson, ma a ridare il doppio vantaggio alla squadra di Bosz ci pensa la il neo entrato Bailey. 

--

Ultimo aggiornamento: 23:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA