Euro 2020, domani il sorteggio: l'Italia rischia Francia e Portogallo

Venerdì 29 Novembre 2019
Francia, Portogallo e Galles. Oppure Svizzera, Austria e Finlandia: oscilla tra questi due estremi per la Nazionale di Roberto Mancini l'incrocio delle possibili avversarie di Euro 2020, che si delineerà domani col sorteggio Uefa. A Bucarest a partire dalle 18, l'estrazione delle 20 squadre già qualificate e delle quattro ancora da definire con gli spareggi di marzo prossimo ha fasce definite e percorsi obbligati dal vincolo dei paesi ospitanti del torneo itinerante: in pratica gli azzurri - teste di serie e sicuri di giocare a Roma le tre partite del girone - sanno che non potranno pescare Olanda, Russia e Danimarca, oltre alle altre cinque nazionali incluse nell'urna 1. Per questo stesso motivo, considerato che l'Uefa ha disposto che Russia e Ucraina non possano incrociarsi nella prima fase per motivi politici, l'accoppiamento Belgio-Russia (più la Danimarca, perchè Copenaghen è sede del girone B come San Pietroburgo) e Olanda-Ucraina. C'è poi la possibilità, per l'Italia, di ritrovare la Svezia, in un girone che comunque qualifica le prime due e quattro terze classificate su sei. Di seguito, la suddivisione in fasce Urna 1: Belgio, ITALIA (ospitante), Inghilterra (ospitante), Germania (ospitante), Spagna (ospitante), Ucraina. Urna 2: Francia, Polonia, Svizzera, Croazia, Olanda (ospitante) Russia (ospitante). Urna 3: Portogallo, Turchia, Danimarca (ospitante), Austria, Svezia, Repubblica Ceca Urna 4: Galles, Finlandia, vincente spareggio A (Islanda-Bulgaria-Ungheria-Romania), vinc. spar. B (Bosnia Herzegovina, Slovacchia, Irlanda del Nord, Eire), vinc. spar. C (Scozia, Norvegia, Serbia, Israele), vinc. spar. D (Georgia, Macedonia, Kosovo, Bielorussia) Ultimo aggiornamento: 16:50


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma