Euro2020, Mancini: «Balotelli? Ha sei mesi. Sorteggio? Rischio Francia e Portogallo»

Mercoledì 20 Novembre 2019 di Valerio Cassetta
«Balotelli ad Euro2020? Ha sei mesi, sono lunghi». Roberto Mancini, ct dell’Italia, sorride mentre sale sul palco del Social Football Summit, in programma oggi e domani all’Olimpico di Roma, e non chiude ad una convocazione per Super Mario. La testa è già agli Europei, una competizione in cui ci «saranno tante squadre forti e al momento è difficile indicare una favorita». Mancini predica cauto ottimismo: «Questa nazionale non mi ricorda altre formazioni perché non abbiamo vinto ancora nulla, vedremo a giugno cosa avremmo fatto. Intanto, complimenti ai ragazzi. Sono contento che sia tornato entusiasmo tra i tifosi». Sul nuovo corso intrapreso a Coverciano il ct svela: «Chiamare Zaniolo che aveva zero presenze in A e in B poteva essere una cosa da pazzo. Lui Tonali, Kean, Scamacca... sono giocatori di qualità che abbiamo deciso di portare per vederli e con l’aiuto di quelli più esperti siamo riusciti a creare un buon gruppo». Infine, un pensiero a Sinisa Mihajlovic: «È un grande piacere sapere  che stia andando bene e che si stia riprendendo. Tornare a casa e una cosa bella. Gli vogliamo bene». Sul sorteggio per gli Europeo aggiunge: «Anche se siamo testa di serie c'è il rischio di incontrare Francia e Portogallo, ma non sono preoccupato. La cosa bella è che giocheremo qui all'Olimpico». Ultimo aggiornamento: 22:49


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma