Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dybala guizza, Higuain si perde, Benatia serata storta

Dybala guizza, Higuain si perde, Benatia serata storta
di Alberto Mauro
2 Minuti di Lettura
Martedì 14 Marzo 2017, 23:28 - Ultimo aggiornamento: 23:33

Buffon 6
Stuzzicato da un destro dalla distanza di Soares nel primo tempo, graziato dallo stesso brasiliano che spara a lato dopo l'errore di Benatia. Tranquillità assoluta.

Dani Alves 6
Più lucido in fase offensiva che in copertura. Qualche sbavatura nel palleggio, perde qualche pallone di troppo ma fa valere la sua esperienza. Su un suo cross, Danilo sfiora l'autorete.

Bonucci 6,5
Spettatore all’andata sullo sgabello in tribuna, per punizione, ora nel cuore della difesa. Prova solida e sicura, gli attaccanti del Porto non lo saltano mai nell’uno contro uno.

Benatia 5
Uno svarione clamoroso in recupero lancia Soares verso Buffon: per sua fortuna l'attaccante del Porto si divora l'occasione. E nel primo tempo Dybala rimedia in copertura a un suo altro errore. Un passo indietro rispetto al Milan  (dal 15' s.t. Barzagli 6 Chiude gli spifferi nel cuore della difesa: spazza e controlla)

Alex Sandro 6,5
Si accende con il passare dei minuti ma quando inizia a spingere incide. E' suo il colpo di testa che chiama al miracolo Casillas, innescando Higuain e l’espulsione di Maxi Pereira. Corsa e qualità, non sempre ineccepibile in fase difensiva.

Khedira 6
Conferma che giocare davanti all difesa è la posizione che preferisce: cuce gioco e non disdegna l'inserimento in profondità, senza strafare.

Marchisio 6
Di nuovo titolare dopo tre partite, argina e costruisce, senza particolari affanni. Un passo ulteriore verso la migliore condizione.

Cuadrado 6
Un bel cross per Mandzukic e qualche accelerazione. Ma si vede che il colombiano è condizionato dal giallo rimediato ad inizio partita. Allegri lo togli dopo un tempo, fiato per la Samp. (dal 1' s.t. Pjaca 6 Il doppio passo di partenza è ormai la sua giocata classica. Sfiora il gol come all'andata, stavolta in diagonale)

Dybala 7
Voleva essere decisivo anche in Europa e ci è riuscito, siglando la sua seconda rete stagionale in Champions. Va in gol ancora una volta dal dischetto (15 su 16 realizzati da quando è in Italia, nei tempi regolamentari) e chiude il discorso qualificazione, fino alla standing ovation quando Allegri lo sostituisce. Sempre nel vivo del gioco, sempre più decisivo: una vera Joya.
 
Mandzukic 6,5
Un bel tentativo di testa controllato da Casillas, poi trasloca a destra dopo l'ingresso di Pjaca. Spinge e copre, come sempre e regala a Pjaca un assist di tacco da impazzire.

Higuain 6
Non trova il 4° gol in Champions ma fa di tutto per cercarlo. Dalla sua zampata nasce il rigore che sblocca il match. Poi ci riprova con un diagonale che sfiora il palo.

Allegri 6,5
La Juve sbarca ai quarti di finale senza problemi. C'è gara fino al rigore di Dybala, poi in superiorità numerica la squadra gestisce con il pilota automatico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA