L'ex star Nba, Dwyane Wade, rivela: «Orgoglioso di mio figlio Zion che si fa chiamare Zaya»

Mercoledì 12 Febbraio 2020
foto con la moglie Gabrielle Union
La confessione. Per la figlia, non per se stesso. Come fu per Toninho Cerezo qualche anno fa: il figlio maschio era diventato una femmina. Stavolta riguarda Dwyane Wade, ex stella del Nba (ha giocato a Miami, Chicago, Cleveland)), che in tv ha confessato la decisione del figlio: "Mio figlio Zion ora si fa chiamare Zaya. E ne sono orgoglioso".

L'ex Nba ha rilasciato una lunga intervista a Ellen DeGeneres: "Ho dovuto guardarmi allo specchio e dire: 'E se tuo figlio torna a casa e ti dice che è gay? È successo". Wade è andato incontro alle esigenze del figlio, che è spesso stato attaccato sui social. “Quando Zion aveva tre anni, io e mia moglie abbiamo iniziato a notare come preferisse il mondo femminile a quello maschile. Ho avuto il bisogno di pormi una serie di domande: cosa succederebbe se tuo figlio tornasse a casa dicendoti che è omosessuale? Come ti comporteresti? Come ti sentiresti moralmente? Dopo ho capito che la riposta riguardava me stesso. Mio figlio è consapevole di ciò che vuole essere, di conseguenza, non ho motivo di pormi problemi. Non c’è nessun motivo di esistere se cerchi di essere un qualcuno che non sei veramente. Bisogna essere veri, bisogna seguire i propri sentimenti più intensi disinteressandosi di tutti gli stereotipi che circondando il mondo di oggi". Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio, 00:06


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma