Dal fattore Leonardo al sì di Al-Khelaifi, i retroscena dell’affare Donnarumma-Psg

Dal fattore Leonardo al sì di Al-Khelaifi, i retroscena dell’affare Donnarumma-Psg
di Eleonora Trotta
2 Minuti di Lettura

Gigio Donnarumma voleva conoscere il suo futuro prima degli Europei, e così sarà. Nelle prossime ore, infatti, il portiere campano sosterrà i test medici propedeutici alla firma del contratto con il Psg. Sul piatto un ricco  quinquennale da circa 12 milioni di euro a stagione, con bonus. Oltre ad una serie di partnership commerciali molto interessanti in vista del prossimo mondiale in Qatar.

L’ex rossonero a Parigi potrà contare su uno sponsor illustre come Leonardo, da tempo in ottimi rapporti con l’agente Raiola, e sempre attento alle opportunità italiane. Immediato, quindi, anche il sì di Al-Khelaifi. Con questa operazione, il presidente del Psg si è assicurato il portiere titolare per i prossimi anni. Certo, Gigio dovrà battere la concorrenza di Keylor Navas, fresco di rinnovo fino al 2024. Ma al momento la presenza dell’estremo difensore 34enne non rappresenta un problema per Donnarumma.

Che, con l’ingaggio al Psg, realizza il suo sogno. Quale? Indossare la maglia di un top club internazionale con uno stipendio che è da record per un portiere giovane come lui.

Martedì 8 Giugno 2021, 15:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA