Diritti tv, la Lega risponde alle accuse di Mediapro: «Per Autorità il bando era corretto»

Diritti tv, la Lega risponde alle accuse di Mediapro: «Per Autorità il bando era corretto»
1 Minuto di Lettura

«La Lega Serie A, con riferimento alle dichiarazioni di Mediapro apparse sulle agenzie di stampa, ricorda che le competenti Autorità hanno sempre confermato la piena correttezza della procedura di commercializzazione dei diritti posta in essere dalla Lega Serie A e la totale conformità alla legge della licenza offerta al mercato. La Lega si riserva di agire in ogni sede competente a tutela delle proprie ragioni e della propria immagine». È dura la risposta della Lega Serie A a Mediapro, dopo l'ordinanza con cui il Tribunale ha respinto il reclamo della società spagnola contro lo stop al proprio bando.

Lunedì 11 Giugno 2018, 20:12 - Ultimo aggiornamento: 20:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA