Diritti tv, niente doppio abbonamento: basta un'app digitale per vedere tutto

Mercoledì 13 Giugno 2018 di Salvatore Riggio
Finalmente, e abbiamo il diritto di dirlo, i tifosi di tutta Italia possono sapere dove vedranno il campionato della prossima stagione. Dopo ore di trattativa, la Lega serie A ha assegnato i diritti televisivi del campionato del triennio 2018-2021 a Sky e Perform, l’Over The Top company, che lavora nei principali mercati internazionali, dal Giappone agli Stati Uniti. I tre pacchetti sono stati venduti a 973 milioni di euro più 100 milioni di euro di bonus incrementali legati al numero di abbonati. Ci sono ancora da vendere gli highlights in chiaro, la Coppa Italia all’estero e i diritti radiofonici: si stima che in totale (compresi i diritti venduti all’estero del nostro campionato) in via Rosellini incasseranno quasi 1,5 miliardi di euro. Niente doppio abbonamento: come anticipato dal Messaggero, attraverso un’applicazione digitale (il DAZN, si legge The Zone) Perform renderà accessibile ai suoi utenti le partite di Sky e viceversa (usufruendo del diritto di ritrasmissione). Gli utenti avranno una grande varietà di device come smartphone e tablet Android, iPhone, iPod Touch e iPad, smart Tv come Android Tv, Amazon Fire Tv, Fire Tv Stick, Apple Tv e consolle come Sony Playstation 3 e 4 e Xbox One. Ultimo aggiornamento: 20:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA