Lazio-Rennes 2-1: Milinkovic e Immobile ribaltano i francesi

Giovedì 3 Ottobre 2019 di Emiliano Bernardini
Immobile e Milinkovic, autori dei due gol (foto ROSI)

La vittoria per 2-1 contro il Rennes, se ancora ce ne fosse bisogno, è la dimostrazione che la Lazio non può prescindere da due giocatori come Luis Alberto e Milinkovic. Per un’ora le riserve fanno fatica a contrastare i francesi e subiscono per larghi tratti il gioco della squadra di Stephan. Quando Inzaghi decide poi di cambiare assetto, mandando dentro lo spagnolo e il serbo, la partita cambia e la Lazio ribalta il risultato conquistando una vittoria fondamentale in chiave qualificazione. Sergej è determinante nel male e nel bene: sbaglia sul vantaggio francese poi segna il gol del pari e serve a Immobile l’assist del successo. Un successo che vale doppio visto che il Rennes resta a un solo punto nel girone. I ragazzi di Inzaghi agganciano il Cluj a quota tre ad un solo punto dal Celtic prossimo avversario. 

I CAMBI DI INZAGHI
Per un’ora il turnover di Inzaghi riporta i biancocelesti nel buio in cui spesso in stagione si è infilata. Una squadra poco compatta e con enormi difficoltà soprattutto in fase d’impostazione. Il Rennes gioca in ripartenza sfruttando la velocità di Niang che in più di una occasione mette in difficoltà la difesa laziale. In avanti Immobile e Caicedo sono poco supportati e le uniche azioni nascono da iniziative individuali. Mancano i rifornimenti dei centrocampisti. Inzaghi se ne accorge in tempo e cambia. Milinkovic prima sbaglia sul gol di Morel poi si riscatta ribaltando da solo la partita. Si è visto il carattere e la voglia. Ma come detto in avvio la Lazio senza certi giocatori fa davvero troppa fatica.


LEGGI LA CRONACA

Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre, 00:27


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma