Dilettanti, 5 milioni dalla FIGC. Spadafora: «Ecco i soldi a fondo perduto»

Venerdì 5 Giugno 2020 di Mauro Topini
La FIGC istituisce il fondo salva calcio e destina 5 milioni di euro ai dilettanti. L'annuncio ha raccolto la soddisfazione del presidente Sibilia: «Con il Fondo Salva Calcio potremo disporre di risorse per gestire al meglio la ripresa delle attività ma soprattutto dare un piccolo ma concreto sollievo all’intero mondo dilettantistico” - ha commentato con soddisfazione il numero uno della LND Cosimo Sibilia. “Credo che questa sia la migliore risposta a chi attendeva con impazienza delle certezze dalle quali ripartire. La capacità della LND di interloquire con le istituzioni, a cominciare da quelle sportive, è stata confermata dal contributo messo a disposizione dalla FIGC. Il presidente Gravina, che ringrazio, ha sempre manifestato la sua preoccupazione per la tenuta del calcio dilettantistico, che da oggi può guardare al futuro con maggiore serenità.

Primi soldi a fondo perduto anche dal Giverno. lo ha annunciato il ministro Spadafora: «Ho firmato la prima tranche delle risorse a fondo perduto per le società e le associazioni sportive dilettantistiche. Sono 51 milioni di euro. Stiamo lavorando ai criteri perché non vogliamo perdere altre settimane per le erogazioni. Dobbiamo avere da voi dei dati, per esempio dobbiamo sapere se gestite o meno un impianto sportivo, o ancora il numero dei tesserati e delle persone che usufruiscono della vostra attività. E abbiamo chiesto dati anche all'Agenzia delle Entrate. Sono poche richieste, sarà una procedura rapida e snella perché vogliamo erogare queste risorse al più presto".
© RIPRODUZIONE RISERVATA